Roma, Sabatini: "Carote? Servono critiche educate"

Pubblicato il 2 dicembre 2015 alle 10:15:55
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Le carote non rientrano nel nostro menù". Così Walter Sabatini, direttore sportivo della Roma, in risposta ai tifosi che martedì mattina hanno depositato 50 kg di carote e hanno appeso uno striscione 'Buon appetito conigli' fuori dai cancelli del centro sportivo di Trigoria. "La squadra è molto sensibile e consapevole, tutte le cose possono ricominciare partendo da una critica educata. La squadra ha bisogno di critiche educate per fare meglio", ha detto il ds giallorosso.

Sabatini, intervenuto durante la cena di Natale organizzata dall’AIRC e UTR, sa bene che il momento è difficile dopo la batosta di Barcellona e lo scivolone casalingo contro l'Atalanta ma è anche consapevole che c'è tutto il tempo per rimettersi in sesto: "La Roma esiste ancora e ha in mente le cose che deve fare e le farà, perché abbiamo un gruppo di ottimi calciatori ma soprattutto uomini e ragazzi in gamba. Sanno che stiamo scivolando, abbiamo avuto dei contrattempi, ma sono totalmente presi dal percorso che devono fare. La Roma ha il dovere di essere competitiva, di competere per vincere. Non ci facciamo prendere dalla depressione, ci rimetteremo a posto, ci rimetteremo in campo. E ci dobbiamo fidare della nostra squadra".

Il direttore sportivo conclude infine con un messaggio ai tifosi giallorossi: "Chiedo scusa per il momento che la squadra sta vivendo.. In fondo siamo ancora a quattro punti dalla vetta della classifica. Per fortuna c’è qualcuno che non molla perché invece qualcun altro ha mollato, grazie. Anzi, trasferiremo questo messaggio ai calciatori che si sentono un po’ abbandonati ultimamente".