Roma, Garcia: "Alle 14.30 contro lo Spezia? Orario assurdo"

Pubblicato il 16 dicembre 2015 alle 08:00:00
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Non capisco l'orario della partita di domani, mette in difficoltà i tifosi. Già lo stadio non è pieno ma giocare alle 14:30 è ancora peggio". E' un Rudi Garcia piuttosto polemico quello intervistato da Roma Radio alla vigilia dell'ottavo di finale di Coppa Italia contro lo Spezia. I giallorossi sono chiamati ad una prova convincente dopo le ultime apparizioni non certo esaltanti: "Chi non è stanco o infortunato giocherà domani. Motivazione e freschezza saranno importanti. Giocherà De Sanctis in porta mentre non ci saranno Keita e Gervinho".

Assente anche Totti che tornerà in campo soltanto nel 2016 nonostante gli ultimi allenamenti con il resto squadra: "Si è allenato col gruppo, quando è più concentrato sul pallone pensa meno all'infortunio. Il rientro è previsto a gennaio, ma sta migliorando e speriamo che potrà essere con noi. Digne e Manolas stanno bene. Domani saranno tutti convocati, voglio la migliore rosa disponibile e voglio mostrare che siamo uniti per vincere la battaglia".

La Coppa Italia è dunque uno degli obiettivi principali della Roma di Garcia che ammette: "Vogliamo passare il turno, quella di domani è una partita importante. Come ho sempre detto, sono a Roma per vincere trofei e la Coppa Italia è la via più breve per riuscirci".