La denuncia di Raiola: "Così non si può lavorare"

Pubblicato il 31 gennaio 2013 alle 20:19:53
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Esplode la rabbia di Mino Raiola all'Atahotel. L'agente di Ibrahimovic e Balotelli, pochi minuti dopo la chiusura del calciomercato, si è presentato infuriato ai microfoni di Sky: "Non si può lavorare in queste condizioni, oggi mancava internet per i transfer internazionali e non è stato possibile concludere diverse operazioni: Kasami, ad esempio, non è potuto andare al Pescara".

Raiola non le ha certo mandate a dire, accusando gli organizzatori di scarsa professionalità: "L'assenza di Wi-fi è una cosa che non sta né in cielo né in terra: non si può lavorare in questo modo, sono molto amareggiato". Da sempre le ultime ore del calciomercato sono concitate, e forse la rabbia per un'operazione sfumata ha convinto Raiola alla sfuriata.