Palermo, Malesani: "C'è molto da sistemare"

Pubblicato il 10 febbraio 2013 alle 19:46:40
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Abbiamo dato il segnale di essere capaci di liberarci dalle titubanze in una situazione compromessa". Così Alberto Malesani, all'esordio sulla panchina del Palermo, dopo l'1-1 contro il Pescara. "E' da 4-5 giorni che sono qua, in partita abbiamo visto che c'è molto da sistemare - ha aggiunto il tecnico -. Oggi abbiamo giocato diversamente, con un centrocampista in più cambiano i meccanismi, ma a me interessava l'equilibrio. Non si può avere tutto alla prima gara e non mi è dispiaciuta la partita, anche se non siamo stati molto efficaci".

Malesani salva soprattutto la ripresa. ''La partita va divisa - ha detto l'allenatore -. Nel primo tempo siamo stati equilibrati ma timorosi e questo è dovuto alla situazione generale. Non eravamo liberi nella giocata, anche se abbiamo avuto due occasioni con Munoz e Dybala. Nel secondo tempo siamo andati un po' meglio, ma alla prima punizione abbiamo subito gol e lì siamo cambiati. Mi è piaciuta la reazione. Si poteva anche vincere, c'è da lavorare''.

Miccoli e Ilicic torneranno a disposizione per la prossima gara di campionato contro il Chievo. "Fabrizio ha grandi colpi e lo vedo voglioso, credo che darà molto a questa squadra - ha concluso Malesani -. In classifica non è successo nulla, ma è passata una giornata. C'è tempo per recuperare, il Palermo era abituato a essere un fortino in casa, ma la salvezza passa anche dai risultati esterni".