Milan, Mihajlovic: "Vincere le prossime 3 o sarà un'agonia"

Pubblicato il 5 gennaio 2016 alle 14:31:54
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Terminata la sosta per le vacanze di Natale, il Milan torna in campo mercoledì a San Siro contro il Bologna. L'obiettivo dei rossoneri è conquistare il secondo successo di fila in campionato dopo quello esterno col Frosinone. Ne è convinto anche il tecnico Sinisa Mihajlovic che, in conferenza stampa, rivela: "Abbiamo tre partite fondamentali in cui ci giochiamo molto, con Bologna, Roma e Carpi in Coppa Italia. Se riusciamo a farle bene, svoltiamo e riprendiamo il girone di ritorno con più carica. Altrimenti sarà un'agonia".

Hanno fatto molto rumore le dichiarazioni di Honda che ha sparato a zero sulla dirigenza e sul club rossonero in un'intervista rilasciata in Giappone: "Non so, non ho letto - glissa Sinisa -. Quando va in Giappone, parla, qua invece no. Non so, bisogna parlare con lui. Chiedetelo a lui, così ve lo spiega per bene. Lui capisce quello che vuole, fa il napoletano".

Intanto difficilmente a San Siro si rivedrà in campo dall'inizio Boateng: "Non credo, abbiamo tutti disponibili a parte Romagnaoli, Balotelli e Menez. Se ci dovesse essere bisogno, magari potrebbe entrare a gara in corso". Mentre per allontanare le voci di un esonero, Mihajlovic utilizza una metafora: "Un leone non perde il sonno per una pecora, un leone se la mangia".

Infine Sinisa non si attende grandi sorprese dal mercato in entrata: "Berlusconi mi ha fatto il regalo più bello facendomi allenare il Milan. Abbiamo riportato Boateng, tra un po' anche Mario e Jeremy, anche se ci vorrà tempo perché recuperino al meglio la condizione. Poi vediamo. Abbiamo le idee chiare, sappiamo cosa fare. Di mercato parlo con la società".