Milan, Galliani: "C'è grande autostima"

Pubblicato il 22 febbraio 2013 alle 11:58:11
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Adriano Galliani è ancora molto sorridente per il successo di mercoledì in Champions League contro il Barcellona. "Sì, sono ancora euforico per la partita di mercoledì. Ha aumentato l'autostima di tutti. E' una vittoria che ci fa bene", ha detto l'ad rossonero a Sky dalla Gazzetta dello Sport. Sul derby di domenica ha detto: "Siamo separati da un solo punto, è una sfida importantissima. Ci arriviamo in maniera diversa ma abbiamo lo stesso obiettivo, il posto in Champions. Moratti? Ci hanno detto di fare un saluto in vista del derby, con l'Inter va tutto bene , gestiamo insieme lo stadio".

Galliani, come solito, ha sviato il discorso sulle parole di Berlusconi, che ha parlato di sogno Champions e rimonta in campionato: "Io non commento le parole del presidente, non l'ho mai fatto e non comincio certo ora. Dico solo che dobbiamo continuare a fare bene". L'ad rossonero ha fatto una battuta su Balotelli: "L'altra sera l'ho visto molto tifoso, saltare come un grillo. Sapevamo che poteva giocare solo in campionato e sta facendo bene. Col Barcellona Pazzini mi è piaciuto molto, così come Niang quando è entrato. Ma in generale è stata l'abnegazione della squadra ad esaltarmi".

Chiusura dedicata al futuro di Allegri e ad un curioso aneddoto legato al basket: "La sua panchina era salda prima ed è saldissima ora. Io comunque credo, da 27 anni, che le vittorie arrivano dalla grande unione tra società, allenatore e giocatori. La 1-3-1 di Dan Peterson per fermare il Barcellona? Credo ci sia un fondo di verità. In passato il presidente Berlusconi voleva dare la panchina a Dan Peterson, che è un grande motivatore, e io condividevo".