Milan, Galliani: "Abbiamo tre gare durissime"

Pubblicato il 4 aprile 2013 alle 20:27:13
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Adriano Galliani torna a parlare del suo Milan in occasione della serata di presentazione della nuova Gea: "Alessandro Moggi con il Milan è stato perfetto e devo dargli atto che è venuto da noi nonostante la concorrenza della Juventus - spiega ai microfoni di Sky -. Sono stato invitato e mi è sembrato carino venire. Il 2006 non c'entra, Alessandro Moggi è sempre stato perfetto nei rapporti col Milan dai tempi di Nesta in poi".

Domina nel lunch time, il Milan affronterà la Fiorentina in quella chhe è una vera e propria sfida per il terzo posto: "Con Pradè sono molto amico, domenica a Firenze non scendiamo noi in campo, ma speriamo che ci sia il massimo fair play da parte di tutti - continua Galliani -. Balotelli sta facendo molto bene, ma al Milan abbiamo tanti altri giocatori. L’anno scorso eravamo dipendenti da Ibra, ora da Balo, ma in campo si vince e si perde in undici. Adesso abbiamo tre partite durissime: nelle prossime tre sfide affrontiamo la quarta, la seconda e la prima in classifica. Poi sulla carta abbiamo un calendario più abbordabile, ma noi quest’anno abbiamo perso in casa con Samp e Atalanta quindi non ci sono mai partite più facili".

C'è spazio anche per il rammarico di Champions col Barcellona: "Ricordo sempre il palo di Niang, sono convinto che se avesse segnato non avremmo perso 4-1. In molti poi mi dicono: 'Non potevamo avere noi Messi infortunato?'. Il Barça è fortissimo, ma colui che finalizza il loro grande gioco fatto di tanti passaggi è Messi. Il caso Taribo West? Fa sorridere - prosegue -. Non dico il nome ma io di un giocatore ho visto anche tre passaporti diversi".

Una battuta, infine, sulle indiscrezioni di mercato che vedono Julio Cesar vicino al Milan: "Smentisco il suo arrivo anche se è un buon portiere".