Leonardi: \"In Italia 3 genoveffe e 17 cenerentole\"

Pubblicato il 10 marzo 2011 alle 07:35:04
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Sono d'accordo con De Laurentiis sulla differenza tra le tre genoveffe e le diciassette cenerentole". Queste le parole di Pietro Leonardi, ds del Parma a Radio Marte. "La Serie A è divisa in tre squadre potenti e le altre, soprattutto per quanto riguarda la suddivisione delle risorse".

"Per quanto riguarda gli errori arbitrali – prosegue il ds – è innegabile che ci siano: ci si potrebbe affidare alla tecnologia per i gol fantasma, mentre per gli altri ho già preso la mia posizione. Non ne parlo, specialmente nel postpartita. Imporrei anche una norma che vieti ai tesserati di commentare le prestazioni degli arbitri: questo perché le lamentele e le discussioni dei giorni successivi mettono gli arbitri in una condizione di scarsa serenità. Bisogna aiutarli, e invece sento di presidenti e dirigenti che ogni giorno presentano dossier su presunti torti arbitrali".

Domenica sera il Parma riceve proprio il Napoli: "Dobbiamo invertire la tendenza, specie nelle partite in casa. Dobbiamo fare assolutamente risultato – ammette Leonardi – Rafforzo tra l'altro l'invito del mio presidente ad Aurelio De Laurentiis di venire a Parma a vedere la partita".