Inter, Stramaccioni: "Agganciati dal Milan? Non cambia"

Pubblicato il 9 febbraio 2013 alle 15:23:49
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"La partita di Siena ha rappresentato il punto in cui dobbiamo dire basta. Dobbiamo tornare a essere l'Inter". Questo il pensiero di Andrea Stramaccioni alla vigilia della sfida tra la sua Inter e il Chievo. Nel posticipo di San Siro, il tecnico nerazzurro punta ai 3 punti: "Domani dobbiamo ricominciare a vincere e riprendere la corsa verso le prime posizioni. Dobbiamo ritornare a essere protagonisti nell'arco dei 90 minuti, dobbiamo avere la qualità per attaccare e mettere in difficoltà l'avversario, dobbiamo ragionare da grande squadra".

L'Inter è stata agganciata dal Milan in campionato ma Stramaccioni non vuole fare la corsa sui rossoneri: "In questa stagione quando siamo stati in difficoltà abbiamo sempre trovato qualcosa in più. Poi se il nostro competitor è la Fiorentina o il Milan o la Lazio è la stessa cosa. Certo, i rossoneri possono dare qualche stimolo impiù perché alle porte c'è il derby".

Una considerazione, infine, sui singoli: "Milito si è allenato al 100 per cento. Sarà una mia decisione se partirà da titolare. Con i medici siamo stati molto prudenti con lui: avrebbe già potuto giocare qualche minuto a Siena, ma si è scelto di preservarlo. Samuel è stata una brutta perdita. Lo aspettiamo con serenità: ha un genere di infortunio per cui non si possono affrettare i tempo. Cambiasso ha avuto un infortunio alla caviglia. Ho letto cose assurde. Non ho nessun problema con lui, ma quando le cose vanno male succedono queste cose: so che posso contare su di lui non solo come giocatore ma anche come uomo - conclude -. E so che posso contarci sia che parta titolare sia che subentri".