Genoa: Preziosi \"I nuovi hanno portato qualità\"

Pubblicato il 7 febbraio 2011 alle 10:02:57
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

Enrico Preziosi si gode l'importante punto strappato dal suo Genoa ieri alla capolista Milan. I rossoblù visti contro i rossoneri sono piaciuti al presidente: "Sicuramente sì. Dopo il mercato ci siamo stabilizzati. C'è più compattazza. Kucka, Konko e Floro Flores hanno portato qualità. La gara di ieri ha dimostrato che abbiamo un buon valore e che possiamo migliorare".

Il Genoa ha impressionato per la capacità di reagire allo svantaggio e di tenere campo: "Con quei tre davanti è problematico tenere il Milan, fa paura. Ci siamo difesi ma siamo anche riusciti a metterli in difficoltà. Sono soddisfatto". Milan in affanno? "Quando si gioca con tre uomini davanti e solo tre a centrocampo si fa fatica. In generale gli infortuni stanno facendo la differenza. Le assenze di Pirlo e Boateng si sentono e sono determinanti".

Preziosi risponde a chi giudica il Genoa un supermercato: "Non mi piace cambiare ogni volta tanti giocatori e il Genoa non è un supermercato. C'è molta curiosità e voglia di investire e fare cassa. C'è ovviamente anche ambizione. L'obiettivo è sempre quello di dare all'allenatore una rosa ideale per centrare il massimo risultato. C'era bisogno di cambiare sul mercato per agevolare il lavoro dell'allenatore. Da Gasperini e Ballardini c'è differenza. Si gioca a quattro in difesa e a centrocampo. Spero che in futuro non si debbano più ripetere queste continue operazioni di mercato perchè non fa bene nè a società, nè alla squadra, nè ai tifosi".

E poi, sempre parlando di mercato, il presidente genoano fa mea culpa: "Sicuramente abbiamo sbagliato molto di mercato. Io mi prendo le mie responsabilità e cercherò di non ripetere gli stessi errori. Abbiamo rimediato qualcosa a gennaio e speriamo di sistemare in modo definitivo nel mercato di giugno. Eduardo? La scorsa estate il nostro mercato era stato giudicato stellare quindi la valutazione è stata sbagliata in generale, anche se poi a pagare è il Genoa e non gli addetti ai lavori. Abbiamo toppato però avevamo preso giocatori di livello internazionale".

Questa settimana gioca la Nazionale e Criscito è l'unico convocato del grifone: "Criscito è l'unico convocato. Ci sono molto stranieri e molti di questi vanno nelle rispettive nazionali. A me piacerebbe vedere Mesto in Nazionale ma queste sono scelte del ct e per ora è positivo che ci sia Criscito".

L'ultima battuta di Preziosi riguarda il cambio di allenatore: "Non credo che gli allenatori possano restare troppo tempo nella stessa società. Dopo un po' c'è anche stanchezza nel rapporto umano. Anche il progetto col passare del tempo si deteriora. Il rapporto con Gasperini era già finito da tempo ma sono stato testardo e ho voluto credere di poter proseguire".