Fiorentina, Montella: "Juve? Rivalità storica"

Pubblicato il 8 febbraio 2013 alle 11:07:15
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Juventus-Fiorentina di sabato alle 18 è il big match che apre la 24a giornata di serie A. Una sfida molto carica come sottolinea Vincenzo Montella: "E' una rivalità sportiva, sana e stimolante. Io dovrò trasformare questa rivalità in energia sportiva e non in arroganza. Ricordiamoci che è una gara di calcio. E' una gara sentita, stimolante per tutti noi. Dovremo preparare la partita bene anche per come la città vive la gara. Non dobbiamo arrivarci scarichi e consumati dall'attenzione". Il tecnico viola poi aggiunge: "Sarà necessario mettere tutte le nostre qualità in campo. Non possiamo prevalere solo su una caratteristica perché la Juve è molto forte".

All'andata al Franchi terminò 1-1 con la Fiorentina che dominò per larga parte la gara. "E' bello ricordarla, ma dobbiamo pensare a quella di domani. A Torino sarà una partita diversa, non vorrei che la gara d'andata possa trasformarsi in un rischio", dice Montella. Il tecnico viola spera di avere a disposizione Cuadrado, reduce dal lungo viaggio per giocare con la Colombia, e che Jovetic sia decisivo nel duello montenegrino con Vucinic: "Jovetic contro Vucinic? Sono giocatori simili, che sanno giocare nello stretto e sfruttare la profondità. Ultimamente mi pare che Stevan abbia un po' più di gol nel sangue. Mirko invece si diverte più a giocare che a segnare. Mi auguro che sia più decisivo Jovetic. Soprattutto domani".

Chiusura con una battuta riguardo la vetta della classifica visto che, con il Napoli a tre punti dalla Juventus, la squadra di Mazzarri sarà spettatrice molto interessata. "Telefonate da Napoli? Sono arrivate... anche più che da Firenze", conclude Montella.