Ferrero: "Totti patrimonio Unesco, lo prendo io alla Sampdoria"

Pubblicato il 18 marzo 2016 alle 09:32:48
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

"Sento dire in giro che Totti potrebbe andare all'estero perché la Roma non gli rinnova il contratto: dal mio punto di vista non è possibile perché è un monumento italiano, patrimonio dell'Unesco. Quindi lo prendo io alla Sampdoria". Parole e musica di Massimo Ferrero, il vulcanico presidente blucerchiato che, in una dichiarazione rilasciata all'Ansa, rompe gli indugi e offre al capitano della Roma la possibilità di proseguire la sua carriera a Genova, sponda Samp.

Nonostante la grave spaccatura con Spalletti, poi rientrata, il futuro di Totti alla Roma sembra tutt'altro che scontato. Il numero 10 giallorosso, che a settembre compirà 40 anni, ha più volte manifestato la volontà di continuare a giocare rinviando un eventuale futuro dietro a una scrivania. Le offerte e le tentazioni non mancano, sia dalla Premier League (su tutti il Leicester di Ranieri) che oltre Oceano dalla Major League Soccer americana.

Ma l'ipotesi di un Totti costretto a "espatriare" non è assolutamente presa in considerazione da Ferrero: "Impossibile - il suo parere -. Certe opere d'arte non si cedono da Paese a Paese. Lui rappresenta molto per il calcio italiano e va difeso. A Totti ribadisco: se pensi che la tua storia alla Roma sia al capolinea vieni ad indossare la maglia con i colori più belli del mondo, quella della Samp".