Europa League: l’Inter vince nel segno di Palacio

Pubblicato il 14 febbraio 2013 alle 23:15:58
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Rivivi le emozioni di Inter-Cluj: cronaca, pagelle, tabellino

È di Rodrigo Palacio la firma sul 2-0 inflitto dall’Inter al Cluj, nell’andata dei sedicesimi di finale di Europa League. Il gol che sblocca l’incontro arriva al 20’ del primo tempo, dopo un’azione strepitosa di Guarin. Nel finale è Kovacic a innescare l’argentino, che sigla la doppietta personale. Giovedì prossimo il ritorno, in Romania: i nerazzurri avranno due risultati su tre per accedere agli ottavi.

La notizia è Javier Zanetti in panchina: c’è Kovacic nel 4-3-1-2 disegnato da Stramaccioni, in mezzo a Cambiasso e Gargano. Il Cluj parte bene, cercando di spaventare l’Inter: ma i problemi arrivano da Milito, che crolla a terra dopo una torsione innaturale della gamba, urlando di dolore. Esce il Principe, entra Palacio, volti preoccupati in casa nerazzurra, sospetta distorsione al ginocchio.

Al 20’ l’Inter ritrova il sorriso: Guarin sradica un pallone a centrocampo, si fa trenta metri palla al piede seminando un paio di avversari e serve Palacio, che con un pregevole tocco sotto fulmina Felgueiras. È l’1-0, colombiano fisicamente straripante. Cassano è ispirato e macina gioco: filtranti, una rabona e tanta classe, il barese è in serata. Il Cluj non combina molto, ma Silvestre si dimentica Maah a centro area e per poco non è 1-1. Nel finale serve un intervento di Handanovic per salvare l’1-0, ma sarà l’ultima occasione per i rumeni.

Nella ripresa non cambia nulla: Cassano continua ad inventare, Guarin accelera a intermittenza e Kovacic da tanto fosforo e geometrie a centrocampo. Il giovane croato è schierato da regista e ripaga la fiducia di Stramaccioni: all’86’ si toglie lo sfizio di lanciare Palacio, servendogli il bellissimo assist per il 2-0, siglato con un sontuoso pallonetto. Finisce così, con l’Inter più vicina agli ottavi, che si giocheranno probabilmente senza Milito.