Editoriale: Ziegler-Dos Santos, balletto Samp

Pubblicato il 22 gennaio 2011 alle 10:59:14
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

La Samp in copertina. Vorrei aggiungere un avverbio: finalmente. Nella speranza che, dopo un periodo di vacche magre, si possa mettere su una squadra in grado di dare soddisfazioni a Di Carlo e ai tifosi. E di disputare un girone di ritorno all’altezza della situazione. A proposito, mi sono piaciute le dichiarazioni di Garrone quando – riferendosi a Macheda – ha detto che sarebbe felice di trattenerlo a lungo nella Samp. In effetti, avrà verificato che il ragazzo è di talento. Premesso che nulla può essere escluso, forse sarebbe stato opportuno strappare un diritto di riscatto al Manchester United. Probabilmente Ferguson non lo avrebbe concesso perché ci tiene parecchio al ritorno di Chicco in Inghilterra. Ma se la Samp non ci ha provato, adesso è abbastanza complicato sbrogliare la matassa. Vedremo.

Il venerdì intenso della Sampdoria è andato al rimbalzo di linea. Da Reto Ziegler e Giovani Dos Santos. Sono i due nomi caldi, in uscita e in entrata. E da queste manovre dipenderanno molte cose. E anche il futuro immediato della Sampdoria. A me dispiace parecchio quando un club si trova con l’acqua alla gola per non aver rinnovato il contratto di un pilastro dell’organico in scadenza. Ma se non ci si pensa per tempo, poi è molto complicato sbloccare.

Capitolo Ziegler. Non vuole il Milan, questo è abbastanza chiaro. Dopo che il suo manager Bozzo aveva raggiunto un accordo di massima con Galliani fino al 2014. Quando si stava forzando tra Milan e Samp per un’intesa definitiva, Ziegler si è messo di traverso, ha lasciato la pratica in mano alla famiglia che è diventata all’improvviso il riferimento professionale del ragazzo. Reto ha aperto alla Lazio, dopo aver pensato timidamente alla Juve (ottimo rapporto con Delneri) e mentre il direttore sportivo Tosi parla di possibile rinnovo del contratto in scadenza. Ancora? Spero per la Samp che Ziegler rinnovi all’improvviso, magari a sorpresa nella notte. Ma se così non fosse, sarebbe il caso che la Sampdoria si accontentasse per non rischiare di perderlo a zero. Certo è che il comportamento di Ziegler non mi sembra da tramandare ai posteri.

Capitolo Dos Santos. Il messicano, con passaporto comunitario, ha rotto con il Tottenham. E ha chiesto di essere ceduto. Per il momento gli inglesi non accettano la formula del prestito, ma nello stesso tempo esiste la consapevolezza che trattenere Dos Santos avrebbe poco senso. La Samp resta, forte, sul pezzo: sarebbe un ottimo colpo, la scorciatoia ideale per dimenticare Cassano.