Ibra-Pato-Hamsik-Cavani, notte d’oro

Pubblicato il 28 febbraio 2011 alle 08:48:27
Categoria: Calciomercato
Autore: Redazione Datasport.it

 

Non prendete impegni, stasera. Milan-Napoli vale una fetta di scudetto, speriamo sia un grande spettacolo. Siamo a caccia di show, di una partita che valga la pena. Siccome ne abbiamo trovate poche strada facendo, ci affidiamo a questo poker d’oro. Ibrahimovic e Pato di qua, Hamsik e Cavani di là. Non basta? Il pepe l’hanno messo Allegri e Mazzarri nella vigilia, l’assenza di Lavezzi è pesantissima, Cassano di scorta può servire. Notte d’oro, speriamo. Se fosse d’argento, ci resterei male. Se fosse di bronzo, mi arrabbierei. Augurandovi buon divertimento, vi lascio al pagellone della domenica.

 

DI NATALE-SANCHEZ 9,5 – Dieci no, sarebbe la perfezione. E magari loro sono perfetti. L’Udinese gioca oggi come solo nel paradiso del calcio. Che delizia Alexis alla Ronaldo (il Fenomeno, non Cristiano). Lo stesso voto a Guidolin che ha messo su simile impalcatura.

 

AMAURI 7,5 – Non era un brocco, lo sapevamo. Ha lasciato la Juve e ha ritrovato serenità. Il gol di tacco roba brasiliana. Marino gli offra una cena a base di pesce nel miglior ristorante d i Parma.

 

DONADONI 7,5 – Dedicato agli amici di Lippi che lo avevano stangato, per pura prevenzione, quando aveva preso il posto dell’intoccabile Marcello nel club Italia. A Cagliari eccellente lavoro.

 

SNEIJDER 7 – La fantastica punizione di Genova, casa Samp, nasconde i problemi di gioco dell’Inter. Un mezzo monumento a Julio Cesar (7+) dopo l’erroraccio in Champions.

 

MORGANTI 4 – Il Lecce era stato penalizzato a Catania. Ma è stato aiutato a Brescia. L’arbitro avrebbe dovuto vedere il tocco di Olivera che ha messo in gioco Caracciolo all’ultimo respiro. Aggravante: non ha concesso due rigori.

 

ZAMPARINI 1 – Se il presidente avesse mandato via Delio Rossi a dicembre, come dice, avrebbe fatto bene. La difesa del Palermo è un disastro: dichiarandolo ha delegittimato Rossi mancandogli di rispetto più di quanto non abbia fatto con le (irripetibili) parole. Per riparare al disastro ha ingaggiato Andelkovic, complimenti. Io Zamparini ho smesso di seguirlo quando ha ceduto Cavani per 17 milioni (pagamento dilazionato!). E le cento cose buone che gli ho riconosciuto vengono spazzate via da atteggiamenti fuori luogo. In bocca al lupo a Serse Cosmi, manca solo la firma.