Caso Is Arenas, il Milan: "Campionato alterato"

Pubblicato il 29 marzo 2013 alle 19:32:54
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Il caso Is Arenas non smette di far discutere. In giornata, l'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, ha attaccato gli organi competenti per la scelta di far giocare la partia Cagliari-Milan del 10 febbraio scorso col pubblico, salvo poi far disputare tutte le altre gare intere dei rossoblù a porte chiuse.

In serata è arrivato anche un duro comunicato ufficiale sul sito internet rossonero: "E' certo che il normale svolgimento del Campionato di Serie A ne risulta alterato. L'A.C. Milan si riserva ogni conseguente iniziativa nelle sedi competenti". La presa di posizione rossonera è stata scatenata dalla nuova inagibilità dell'Is Arenas, chiuso ai tifosi anche per il match di sabato con la Fiorentina.

Nel comunicato il Milan ricorda di aver affrontato il Cagliari ''il 10 febbraio 2013 dinanzi a uno stadio pieno, come altre 6 squadre; 3 squadre hanno giocato davanti ai soli abbonati; 3 a porte chiuse; una soltanto, la Juventus, in campo neutro; in un caso e' stato assegnato lo 0-3 a tavolino; nessuno sa cosa accadra' nelle prossime giornate. Al di là delle responsabilità di decisioni che qualunque persona di buon senso giudicherebbe incomprensibili perché diverse tra loro per casi sostanzialmente identici - si legge nella nota -, è certo che il normale svolgimento del Campionato di Serie A ne risulta alterato. L'A.C. Milan si riserva ogni conseguente iniziativa nelle sedi competenti''