Cagliari: Donadoni \"Niente cali di tensione\"

Pubblicato il 12 marzo 2011 alle 19:13:27
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Domani al Sant'Elia si sfidano due squadre in gran forma. Cagliari e Udinese secondo molti osservatori giocano attualmente il miglior calcio in Italia. Si prospetta dunque una sfida da non perdere per gli appassionati del bel gioco e Roberto Donadoni vuol giocarsela a viso aperto.
   
Il tecnico rossoblù avverte i suoi ragazzi sul potenziale dei bianconeri: "Giocano un calcio aperto ma possono permetterselo perché sanno di poter contare su una buona difesa - spiega Donadoni -. I tre centrali e i due laterali proteggono la squadra, sia in fase di possesso che non di possesso. Quanto ai due attaccanti (Sanchez e Di Natale), se gli si dà spazio, diventano incontenibili, quindi noi dovremo fare una gara all'altezza per fare bella figura contro avversari così forti. Siamo in salute - prosegue - anche se contati, viste le assenze, ma c'è entusiasmo e vogliamo continuare a far bene sino alla fine".
   
La salvezza è ormai acquisita e non è detto che i sardi possano provare a togliersi anche qualche soddisfazione in più. "La nostra mentalità non cambia - osserva l'ex ct della Nazionale -, è la stessa che avevamo sino a domenica scorsa a Bologna. Stiamo facendo bene, continuiamo a ragionare così". Contro l'Udinese mancheranno Nenè (infortunato) e gli squalificati Biondini e Ariaudo. "Chiunque andrà in campo, farà bene. L'ha dimostrato proprio Ariaudo domenica a Bologna - ha precisato il tecnico -. Ho a disposizione un ottimo gruppo".