Brescia, Nani: \"Il pari? Rammarico ma siamo vivi\"

Pubblicato il 12 marzo 2011 alle 14:56:41
Categoria: Serie A
Autore: Redazione Datasport.it

Brescia-Inter di ieri terminata 1-1 è per Gianluca Nani, direttore sportivo del Brescia “un pareggio amaro”. "E´ davvero un´annata strana – afferma Nani a Radio Sportiva -. Possiamo dire tutto tranne che abbiamo avuto fortuna: all´ultimo minuto delle ultime tre partite abbiamo perso 6 punti. Alla fine però il demerito è nostro se non la buttiamo dentro. Ma vedendo il bicchiere mezzo pieno, siamo una squadra viva che ha fatto gare importanti con tanta sfortuna e anche qualcosa da recriminare. Ieri con la migliore squadra del mondo abbiamo giocato bene, Iachini sta facendo un grande lavoro, è tornato più forte di prima e c´è grande rammarico per il rigore sbagliato al 90esimo".

Dopo il gol di Samuel Eto'o, il Brescia ha trovato il pareggio grazie a una rete messa a segno da Andrea Caracciolo che proprio a pochi minuti dalla fine dell'incontro con un rigore avrebbe potuto portare a casa i tre punti. Julio Cesar però ha evitato il colpaccio. "Per me ieri Caracciolo ha fatto un'ottima partita – prosegue Nani -. Ha combattuto contro grandi difensori e ha fatto il gol del pareggio. Lui ha un cuore grande, è un capitano vero ed un tifoso del Brescia. Un rigore si può sbagliare, lo hanno sbagliato i più grandi fuoriclasse, e poi bisogno comunque avere il coraggio di tirarlo. Io lo ringrazio per l´amore che dimostra per la maglia e per questa tifoseria: siamo andati in Serie A con un rigore segnato da Caracciolo e lui ci porterà alla salvezza con i suoi gol".

Nani ha parlato anche del mercato: Konè e Hetemaj in primis. "Noi ragioniamo da gruppo, loro fanno bene grazie al lavoro di tutti. Però è evidente che sono due che saranno uomini mercato. Konè a me ricorda molto Hamsik, ha caratteristiche difficili da trovare, è straordinario negli inserimenti con e senza palla, può diventare un grande se diventa più presente in zona gol. Hetemaj ha una grande intensità di gioco e sta imparando dai più esperti. Stanno facendo un campionato eccezionale, ci fa piacere averli portati a Brescia da sconosciuti, ma il nostro focus ora è solo la salvezza. Compito difficile ma che siamo convinti di poter centrare".