Vuelta di Spagna, diciassettesima tappa: trionfa Denifl, Contador sfiora l'impresa

Pubblicato il 6 settembre 2017 alle 17:39:19
Categoria: Notizie Ciclismo
Autore: Luca Servadei

Dopo la cronometro che ha allungato la classifica, si torna a salire nella diciassettesima tappa della Vuelta 2017. A transitare per primo sul traguardo di Alto de los Machucos, è Stefan Denifl che riesce a guardarsi le spalle dall'incredibile rimonta di un infinito Alberto Contador, secondo con 28" di ritardo. Quarto posto per Nibali che recupera 42" ad un Froome apparso in difficoltà. Il britannico resta in maglia rossa con 1’16” sullo Squalo.

Si torna a salire nella 17esima tappa della Vuelta di Spagna dopo la cronometro di martedì che ha permesso a Chris Froome di allungare la classifica. Le condizioni atmosferiche avverse non sono dalla parte dei corridori, che devono confrontarsi con vento contrario che, di certo, non agevola il compito di chi vuole lanciarsi in fuga. Il primo tentativo lo porta un gruppetto composto da Christopher Juul Jensen (Orica-Scott), Alessandro De Marchi (BMC), Dani Moreno (Movistar), Stefan Denifl (Aqua Blue Sport), Davide Villella (Cannondale-Drapac) e Julian Alaphilippe (QuickStep-Floors), mentre il Team Sky non sembra intenzionato a voler accelerare per ricucire il gap con i fuggitivi. La pioggia si abbatte sui corridori con l'Astana che aumenta il ritmo, portandosi in vetta al gruppo della maglia rossa. La nebbia fittissima rende complicata la prima discesa di giornata con Vincenzo Nibali che prova a piazzare l'attacco nonostante la scarsissima visibilità.
 
Sul Puerto de Alisas, scende a 2 minuti il vantaggio di JensenDe MarchiMorenoDenifl ed Alaphilippe. Miguel Angel Lopez, Adam Yates e Chaves cercano l'attacco ma nessuno dei tre corridori riesce a rendere incisivo il proprio tentativo. Tutto si decide negli ultimi 7,2 km, i più difficili e probanti dal punto di vista fisico, con pendenze che sfiorano il 26%. Davanti al proprio pubblico, Alberto Contador, alla sua ultima stagione in carriera, vuole regalarsi una vittoria di tappa e piazza uno scatto che lascia sui pedali tutti gli altri, Nibali Froome compresi. Il Pistolero inizia una folle rimonta nei confronti di Stefan Denifl, ormai rimasto solo al comando. L'austriaco, però, è bravo a difendersi ed è il primo a tagliare il traguardo con 28" di vantaggio sullo spagnolo, giunto stremato. Alle sue spalle Nibali, Lopez e Zakarin chiudono ad 1'04" da Denifl ma riescono a recuperare 42" su di un Froome apparso per la prima volta in difficoltà. Il britannico resta in maglia rossa ma il suo vantaggio sullo Squalo scende a 1'16". La Vuelta è completamente riaperta.

Blue Finance Forbes