Tennis, US Open: Nadal vola ai quarti

Pubblicato il 4 settembre 2017 alle 21:38:39
Categoria: Tennis
Autore: Piergiuseppe Pinto

Nessun problema agli ottavi di finale per Rafa Nadal: lo spagnolo batte l'ucraino Alexandr Dolgopolov in tre set (6-2 6-4 6-1) dopo 1h42’ di gioco, dominando per quasi tutta la durata della sfida. L’unica fase di equilibrio è nel secondo set, quando il break decisivo, per il numero uno del mondo, arriva soltanto al nono game, e nel finale, quando Dolgopolov annulla quattro match point. Adesso, ai quarti, Nadal attende uno tra Goffin Rublev.

Un match di transizione, in attesa di avversari più impegnativi, per il numero uno del mondo. Nel primo set, Dolgopolov non va oltre il suo primo turno in battuta: Nadal, infatti, vola subito sul 6-2 dopo aver strappato due volte il servizio all'ucraino, chiudendo al secondo set point dopo appena 33 minuti di gioco.

Più equilibrato il secondo parziale: lo spagnolo, stavolta, deve fare i conti con la resistenza del classe '88, che riesce ad arrivare fino al 4-4. La svolta, del set e del match, arriva al nono game: sotto 0-30, Nadal trova quattro punti di fila, strappando il servizio all'avversario e, successivamente, chiudendo sul 6-4, portandosi sul 2-0. Il finale, per il numero uno della classifica Atp, è pura accademia: dopo due break point che lo portano sul 5-1, il numero uno del mondo mette alle strette l'avversario. L'ultima resistenza di Dolgopolov arriva nel game finale: sotto 0-40, riesce ad annullare ben quattro match point, arrivando ai vantaggi. Alla fine, però, Nadal chiude la pratica con i due punti decisivi che lo proiettano ai quarti di finale degli US Open. L'avversario dello spagnolo sarà il russo Andrey Rublev o il belga David Goffin. Nel tabellone femminile, invece, nessun problema per la numero uno della classifica Wta, Karolina Pliskova. La ceca, infatti, impiega appena 48 minuti per eliminare Jennifer Brady, concedendo un solo game alla statunitense (6-1 6-0), e volando ai quarti di finale, dove attenderà una tra la Safarova e la Vandeweghe.

Blue Finance Forbes