Tennis, US Open: Del Potro elimina Federer, niente semifinale con Nadal

Pubblicato il 7 settembre 2017 alle 08:45:15
Categoria: Tennis
Autore: Luca Servadei

Niente semifinale dei sogni a Flushing Meadows. Per l'ennesimo capitolo dell'intramontabile saga Federer-Nadal dovremo attendere il prossimo torneo. Juan Martin Del Potro, infatti, supera lo svizzero nei quarti di finale in quattro set e si guadagna la sfida con il numero 1 del mondo: 7-5, 3-6, 7-6(8), 6-4 il punteggio finale. Nel tabellone femminile, gli Stati Uniti fanno quattro su quattro con la Keys che regola 6-3, 6-3 l'estone Kaia Kanepi.
 
A New York ed in giro per il mondo un po' tutti gli appassionati di tennis ci speravano. Una semifinale da urlo agli US Open tra Roger Federer e Rafa Nadal sarebbe stato il giusto rimedio ad un torneo che, complici le pesanti assenze, si è rivelato al di sotto delle aspettative. E invece a scombinare le carte ci ha pensato Juan Martin Del Potro che si è imposto in quattro set su 'Re Roger' con il punteggio di 7-5, 3-6, 7-6(8), 6-4. L'argentino, dopo essere stato ad un passo dal ritiro contro l'austriaco Dominic Thiem al turno precedente, realizza un'altra incredibile impresa contro lo svizzero e continua nel proprio sogno di tornare a vincere un Torneo del Grande Slam dopo l'affermazione a New York nel 2009 ed il terribile infortunio al polso destro l'anno successivo.
 
Una vittoria netta quella del Palito che approfitta di un Federer nervoso, non preciso ed incapace di portare dalla propria parte i momenti chiave del match. E quando lo svizzero si fa meno cannibale, scopre il fianco alle accelerazioni fulminanti del gigante di Tandil che, con cinismo, sfrutta le poche chance avute e non perdona. Nel primo set basta una sola palla break per consentire a Del Potro di conquistare la prima frazione dopo 11 games in cui aveva messo in seria difficoltà Federer con il suo dritto incontenibile. La reazione del fuoriclasse di Basilea arriva nel secondo set quando, nonostante non sia brillantissimo, chiude i conti sul 6-3. L'equilibrio caratterizza, invece, il terzo parziale, deciso da un tie break in cui Federer spreca incredibilmente 4 set point, per poi farsi piegare al primo conquistato dall'avversario. L'impresa di Del Potro si completa poi nel quarto set quando l'argentino realizza il break che, di fatto, chiude la questione. "Abbiamo giocato una grande partita, ma ho meritato di vincere", il breve commento dell'argentino.

Nel tabellone femminile, invece, gli Stati Uniti realizzano uno straordinario poker, come non succedeva dal 1981 (quando a qualificarsi in semifinale furono Chris Evert, Martina Navratilova, Tracy Austin e Barbara Porter). Dopo Venus Williams, la Stephens e Coco Vandeweghe, infatti, vola in semifinale anche Madison Keys che nella notte regola con un doppio 6-3 l'estone Kaia Kanepi. Match mai in discussione con la padrona di casa che controlla il ritmo di gioco senza affanno. Dopo aver conquistato con agio la prima frazione, la Keys piazza subito un break in avvio di secondo set e chiude i conti in un'ora e 8 minuti di gioco.

Blue Finance Forbes