[widget|adv-floorad]
[widget|adv-skin]
     
 

Premier: il Tottenham non sbaglia, sorride anche lo United

Pubblicato il 19 marzo 2017 alle 17:28:26
Categoria: Notizie Premier
Autore: Redazione Datasport.it

Il Tottenham batte 2-1 il Southampton e riconquista momentaneamente il secondo posto solitario in classifica a -10 dal Chelsea. Per la squadra di Pochettino segnano Eriksen e Alli (rigore), i Saints non vanno oltre la rete di Ward-Prowse e devono fare i conti con l'infortunio di Gabbiadini, costretto a uscire per un problema muscolare. Sorride il Manchester United che vince 3-1 in casa del Middlesbrough e resta in corsa per un posto in Champions.

Tottenham-Southampton 2-1
A White Hart Lane sbarca un Southampton in forma, reduce da due vittorie esterne consecutive e da una sconfitta a testa altissima nella finale di Coppa di Lega contro il Manchester United. L'impatto col match di Gabbiadini e compagni, però, è da dimenticare e il Tottenham, privo degli infortunati Kane e Lamela, ne approfitta andando a segno due volte in poco più di mezz'ora. Al 13' Eriksen sblocca il risultato con un gran sinistro a giro dai venti metri che si infila nell'angolino basso, al 33' Alli si procura un rigore (fallo dubbio di Davies appena dentro l'area) e lo trasforma con sicurezza spiazzando Forster. Un minuto prima del raddoppio Gabbiadini, dopo avere sfiorato il gol con una bella giocata, era stato costretto a chiedere il cambio per un problema muscolare.
 

Per la squadra di Puel è notte fonda ma a inizio ripresa ci pensa Ward-Prowse a riaprire la partita: il centrocampista arpiona il pallone dopo un intervento a vuoto di Alderweireld su cross di Bertrand dalla sinistra e trafigge Lloris da due passi. Il Southampton avrebbe tutto il tempo per tentare di completare la rimonta, ma il Tottenham non corre grossi rischi e blinda il successo confermando la propria imbattibilità casalinga in Premier: a White Hart Lane gli uomini di Pochettino hanno vinto 13 partite su 15.

Middlesbrough-Manchester United 1-3
Il Manchester United non brilla ma vince 3-1 sul campo del Middlesbrough penultimo in classifica e si porta a -3 dal Liverpool per il quarto posto che vale l'accesso ai playoff di Champions. La squadra di Mourinho, reduce dall'approdo ai quarti di Europa League dove sfiderà l'Anderlecht, si presenta al Riverside Stadium con diverse assenze, su tutte quelle dello squalificato Ibrahimovic e degli infortunati Rooney Pogba, ma si rende comunque pericolosa con Valencia e due volte con Rashford, e al 30' trova l'1-0 con Fellaini che si libera sul secondo palo e incorna in rete il perfetto cross da sinistra di Young.

 
In avvio di ripresa, al 62', lo United raddoppia con Lingard che riparte centralmente, arriva indisturbato al limite dell'area e trafigge Victor Valdes con un perfetto destro all'incrocio. Sembra finita ma il Middlesbrough, reduce dal cambio di allenatore in settimana con Agnew subentrato al dimissionario Karanka, riapre tutto al 77' con la rete di Gestede che approfitta di un mancato rinvio di Smalling per controllare palla e battere De Gea. Il Boro si getta in avanti alla caccia del pari ma i Red Devils non corrono particolari pericoli e al 93' trovano anche il 3-1 con Valencia che sfrutta un goffo scivolone di Valdes al momento del rinvio e insacca a porta vuota.
Segnalazioni e Consigli. Scrivi alla  redazione di DataSport: segnalazioni@datasport.it