Nuoto, Mondiali di Budapest 2017: niente finale nei 100 sl per Federica Pellegrini

Pubblicato il 27 luglio 2017 alle 20:57:49
Categoria: Nuoto
Autore: Redazione Datasport.it

Non regala troppe gioie agli azzurri la quinta giornata dei Mondiali di nuoto di Budapest 2017 soprattutto per Federica Pellegrini, esclusa dalle finali dei 100 stile libero con il quindicesimo tempo assoluto di 54"26. La stessa sorte è toccata a Luca Pizzini che non accede alla finale nonostante il primato personale raggiunto nei 200 rana. L'azzurro è rimasto fuori per appena 15 centesimi di secondo dai migliori otto.
 
E' arrivata la prima medaglia d'oro al maschile per gli Stati Uniti in questi mondiali e a vincerla è stata Chase Kalisz nei 200 misti. Il successo arriva in 1'55''56 proprio di fronte a Kosuke Hagino, argento con 1'56''01, che era il grande favorito della vigilia. Nei 100 stile libero sono ancora gli statunitensi a dominare con la doppietta degli sprinter Caeleb Remel Dressel, primo in 47"17, e Nathan Adrian, argento in 47"87. Nei 50 dorso la nuova campionessa è Etiene Medeiros con un tempo di 27"14. La brasiliana è alla sua prima medaglia d'oro in un mondiale, dietro di lei, a un solo centesimo, la cinese Yuanhui Fu. Terzo posto per la bielorussa Aliaksandra Herasimenia che a 31 anni, a dieci dall'argento di Melbourne, è riuscita nell'impresa di conquistare il bronzo. Mireai Belmonte Garcia si prende il gradino più alto del podio nei 200 farfalla, chiudendo in 2'05"26 grazie a una terza vasca superlativa. Secondo posto per 13 centesimi alla tedesca Franziska Hentke. Infine, nella 4x200, c'è amarezza per le italiane che senza la Pellegrini non riescono ad andare oltre il nono tempo rimanendo fuori dalla finale. L'oro, anche in questo caso, se lo aggiudicano gli Stati Uniti grazie al quartetto composto da Leah Smith, Mallory Comerford, Melanie Margalis e Katie Ledecky, che chiudono la gara con il tempo di 7'43''39. Argento alla Cina in 7'44''96, bronzo all'Australia in 7'48''51.

Blue Finance Forbes