L'NFL approva, i Raiders andranno a Las Vegas

Pubblicato il 28 marzo 2017 alle 09:33:31
Categoria: Sport USA
Autore: Redazione Datasport.it

Las Vegas, la 'città del peccato' e capitale mondiale del gioco d'azzardo, avrà una franchigia NFL! Infatti la Lega ha approvato lo spostamento dei Raiders che lasceranno Oakland e la California dopo il parere positivo di 31 dei 32 proprietari (contrario soltanto Stephen Ross dei Miami Dolphins): il trasferimento avverrà tra due anni, nel 2019, quando sarà pronto il nuovo impianto da 65mila posti e dal costo di 2 miliardi di dollari.

Dopo Rams e Chargers a Los Angeles, salutando rispettivamente St. Louis e San Diego, l'NFL approva un altro spostamento di franchigia, dovuto sostanzialmente a motivi economici: infatti il proprietario Mark Davis ha spiegato che, nonostante "i Raiders sono nati a Oakland e Oakland farà sempre parte del nostro Dna", la richiesta di cambiare aria è dovuta al fatto che la città di Oakland ha più volte respinto il tentativo di costruire un nuovo impianto in città visto che il Coliseum è uno degli stadi più vecchi e obsoleti d'America, pur se uno di quelli col tifo più caldo, appassionato e rumoroso.

I tifosi potranno godersi gli amati Raiders per altri due anni, proprio ora che la squadra è tornata ai playoff dopo un digiuno che durava dal 2002 e presenta un roster interessante con in testa il quarterback Derek Carr. Inoltre la città di Oakland, che perderà anche i Golden State Warriors dell'NBA che traslocheranno nella più chic San Francisco, resterà soltanto con gli Athletics del baseball, la squadra "brutto anatroccolo" dell'MLB. Viceversa Las Vegas è pronta a fiorire con l'arrivo dei Raiders e prima ancora, dal 2017-18, dei Golden Knights dell'hockey NHL.

 

Blue Finance Forbes