18:00 - Domenica, 23 Novembre 2014


Live - Gp Abu Dhabi
23 Novembre 2014 - ore 14:00
Bandiera ingleseGiro d'onore per il britannico, che grida da dentro il casco e si fa consegnare una bandiera del Regno Unito. Alle spalle dell'inglese si piazzano Massa e Bottas. Rosberg chiude tristemente in 14esima posizione, male anche le Ferrari che piazzano Alonso in nona posizione e Raikkonen in decima
Hamilton campione!E' finita, Lewis Hamilton vince il gp di Abu Dhabi ed è campione del mondo per la seconda volta in carriera!
Applausi a Rosberg"Voglio andare fino in fondo". Il tedesco non si arrende e vuole arrivare alla fine, nonostante abbia subito il doppiaggio da parte di Hamilton e Massa: l'ha detto lui stesso al muretto, vuole onorare il Mondiale
Rosberg vicino al ritiroIl tedesco continua a scivolare indietro e potrebbe arrendersi a 3 giri dalla fine: vederemo se il tedesco cercherà in tutti i modi di arrivare alla fine oppure si fermerà prima. Rosberg rischia addirittura il doppiaggio da parte di Hamilton e Massa, che è vicinissimo all'inglese
Giro 49Massa non molla. Dopo il pit stop il brasiliano sta provando a costruire l'impresa e si avvicina pericolosamente a Hamilton: ora è a 6 secondi dall'inglese, che però sembra guidare in tutta tranquillità con la mano fuori dal finestrino
Rientra Massa!Niente azzardi per la Williams! Il brasiliano torna ai box, monta gomma rossa e punta alla seconda posizione alle spalle di Hamilton, a cui mancano circa 60 km per festeggiare il titolo mondiale. Intanto Rosberg è scivolato in settima posizione
Hulkenberg passa AlonsoLa Force India svernicia facilmente la Ferrari dello spagnolo, che ora si ritrova in nona posizione. Per fortuna la disastrosa stagione della Rossa si chiude tra pochi giri
Massa può andare fino in fondoLa Williams di Massa potrebbe pensare di andare fino in fondo senza sosta. Difficile, ma non impossibile a 12 giri dalla fine: il brasiliano potrebbe negare a Hamilton il successo
Giro 36Riepilogo della situazione: Massa, Hamilton, Ricciardo, Bottas, Perez, Hulkenberg, Rosberg, Vettel. Alonso e Raikkonen si giocano la decima posizione: tempo di riflessioni amare in casa Ferrari
Rosberg in caduta liberaContinua a scivolare indietro Rosberg, che è ora settimo. Davvero un disastro la gara del tedesco, anche la sua Mercedes lo ha tradito. Nico potrebbe addirittura non arrivare alla fine
Anche Bottas passa RosbergBottas guadagna la terza posizione superando un Rosberg che ormai sembra essersi arreso. Il tedesco è quarto, Hamilton non ha problemi e quando Massa farà il pit stop si prenderà la prima posizione
Hamilton passa subito RosbergL'inglese rientra in terza posizione ma passa subito Rosberg: dai box Mercedes comunicano che Lewis aveva soltanto spiattellato una gomma. Questo il motivo del suo rallentamento, la macchina non ha problemi
Hamilton ai boxHamilton rientra ai box e Massa balza al comando. Adesso scopriremo se i problemi dell'inglese sono reali
Hamilton perde su Massa!Hamilton è in crisi: perde due secondi su Massa al giro, il brasiliano è a dieci secondi dal leader del Mondiale. Non può essere solo gestione
Alonso decimoBel duello tra lo spagnolo e Button, il pilota della Ferrari si prende la decima posizione e quantomeno mette a segno un bel sorpasso
Giro lento per Hamilton!Forse per la presenza di Maldonado, ma Hamilton è lentissimo. L'inglese sta gestendo la macchina o ha problemi simili a quelli di Rosberg?
Fuoco, fuoco per Maldonado!Maldonado parcheggia la sua Lotus in fiamme sul prato, finisce la disastrosa stagione del venezuelano. Nel frattempo si è fermato ai box Alonso
Massa passa Rosberg!Felipe Massa sale in seconda posizione, staccato di 13 secondi da Hamilton che si avvia alla conquista del Mondiale. Rosberg è lentissimo, anche se dai box lo stanno aiutando nel recupero dell'energia. La speranza della Mercedes è quella di far finire la gara a Rosberg, ma il Mondiale a questo punto sembra una chimera
Guasto per RosbergMomento drammatico per Nico Rosberg! Guasto al sistema di recupero, difficoltà enormi pe ril tedesco che dice addio ai sogni di gloria
Rosberg in crisi!!!Sta perdendo potenza il tedesco, momento delicatissimo per il Mondiale. Rosberg ha problemi col motore, sta arrivando la Williams di Massa che ha guadagnato 4 secondi nel primo settore
Fuori pista per RosbergIl tedesco a 4 secondi da Hamilton a causa di un bloccaggio dell'anteriore destra in frenata sulla curva che immette nel rettilineo. Pessima prova del tedesco, tradito dalla tensione: ora gli serve davvero un miracolo per vincere il Mondiale
In 5 a lottare per il 6o postoMagnussen fa da tappo, dietro di lui si è ricongiunto un gruppetto composto da Magnussen, Vettel, Button, Alonso e Raikkonen. Lotteranno tutti assieme per il sesto posto
Poche emozioniErano attese di certo più emozioni sul circuito di Yas Marina: un pilota che va in testa in partenza e ci resta per tutta la gara non è certo il massimo per lo spettacolo, ma tant'è. Hamilton consuma più benzina rispetto al rivale Rosberg, che probabilmente posticiperà la sosta
Niente safety carSolo qualche secondo di panico e poi la macchina di Kvyat viene rimossa dalla pista, non c'è bisogno della safety car. Rosberg è a due secondi da Hamilton, leader della corsa. Massa non è lontano, ma sembra impossibile che possa impensierire le due Mercedes
Kvyat fermo in pista!La macchina di Kvyat è ferma sul circuito di Yas Marina, potrebbe entrare la safety car a scombinare i piani. La stagione dell'esordiente Kvyat si chiude con 8 punti
Giro 15Riepilogo delle posizioni: Hamilton, Rosberg, Massa (rientrato in terza posizione dalla sosta), Hulkenberg, Ricciardo, Bottas, Magnussen, Vettel e Button. Alonso tristemente decimo, Raikkonen è in undicesima posizione
Rosberg più veloceIl tedesco con la soft sembra più rapido di Hamilton, perlomeno in alcuni tratti del circuito. Staremo a vedere se sarà in grado di recuperare terreno, ma Hamilton può anche limitarsi alla semplice gestione della gara
In crisi MassaLe gomme di Massa non reggono, il brasiliano gira due secondi più lento delle Williams. Nel frattempo gran duello tra Vergne e Bottas, è il pilota della Toro Rosso a guadagnare una posizione
Rientrati Hamilton e RosbergMassa momentaneo leader della corsa, ma dai box lo informano di essere più 'cortese' con le gomme. Sono rientrati prima Rosberg e poi Hamilton, l'inglese conserva la posizione sul tedesco senza grossi problemi
Hamilton scappaDue secondi di vantaggio per l'inglese su Rosberg, che sembra soffrire con le super soft. Grande rimonta delle Red Bull, partite in ultima fila: Ricciardo è ottavo, Vettel undicesimo
Sosta per RaikkonenKimi rientra ai box, sosta lunga: Raikkonen torna in pista in 19esima posizione, Alonso invece è 15esimo. Ferrari nel traffico, ennesima strategia sbagliata da parte della Rossa
Alonso passa RaikkonenCrisi nera per il finlandese della Ferrari, che si fa passare dal compagno di squadra che poi si ferma ai box e cambia le supersoft. Kimi in grande difficoltà, in pratica sta remando verso i box
Giro 5Riepilogo delle posizioni: Hamilton, Rosberg, Massa, Button, Raikkonen, Alonso, Kvyat, Bottas, Hulkenberg e Perez. Pessima partenza del finlandese della Williams che si è fatto scalzare da ben 5 piloti
Giro veloce per LewisHamilton piazza subito il giro veloce: 1'47"142, c'è un secondo e mezzo di distacco con Rosberg che prova disperatamente ad inseguirlo. Il tedesco deve avvicinarsi per utilizzare il DRS, per ora non è in scia
Malissimo RosbergPartenza davvero sbagliata del tedesco, la sua macchina è rimasta piantata in griglia e solo grazie all'ottima accelerazione della Mercedes è riuscita a conservare la seconda posizione. Hamilton scappa!
Hamilton subito davanti!Partenza pessima per Rosberg, la tensione l'ha tradito. Hamilton lo scavalca e prende subito il largo, il tedesco rischia addirittura di essere passato da Massa. Buon avvio delle Ferrari, Raikkonen è quinto e Alonso sesto
Giro di ricognizioneTutto pronto per il Gp di Abu Dhabi, le vetture partono per il giro di ricognizione. Pochi secondi alla partenza
Il parere di EcclestoneBernie Ecclestone a pochi minuti dal via: "Non sono sicuro che avessimo pianificato un finale così avvincente, ma per fortuna è andata così. E' tutto meraviglioso, non so chi vincerà ma so che ci godremo una grande finale di Mondiale"
Pochi minuti al via Manca solo un quarto d'ora al momento clou della stagione 2014 di F1: tra 15 minuti il via al Gp di Abu Dhabi. Punti doppi in palio, è tutto aperto: Rosberg può 'scippare' il Mondiale piloti al compagno di squadra Hamilton, la tensione cresce
Serve un terzo incomodoMa Rosberg ha bisogno di terzi, direte voi. Perché altrimenti sarà dura per il biondo riuscire a spuntarla. Questo Hamilton lo sa bene, ed è per questo che nonostante un vantaggio più o meno rassicurante (certo avrebbe preferito non avere proprio quest'anno il doppio punteggio) e un conto delle vittorie ampiamente a favore (10 contro 5), l'inglese non va negli Emirati Arabi troppo tranquillo, memore anche dei finali al cardiopalma delle stagioni 2007 e 2008. Soprattutto perchè non bisogna andare troppo indietro nel tempo e sforzare troppo la memoria per ritrovare colpi di scena sula pista di Abu Dhabi: nel 2010, un Alonso ampiamente favorito si vide sfuggire in modo incredibile un titolo che ancora oggi fa male, lasciando agli albi un esito di un mondiale che avrebbe potuto fare la differenza nel prosieguo del rapporto tra lui e la Ferrari. Ed eccoci all'altro tema importante di questa gara. Vale a dire l'ultima parola della storia tra Ferrari e Alonso, cui si collega quella tra Vettel e Red Bull, anch'essi giunti ai titoli di coda del loro rapporto. Con un banale scherzo del destino, Nando e la Rossa si ritrovano a dirsi addio proprio sulla pista che ha segnato per sempre il loro rapporto, contrariamente a Seb e il suo team che invece si salutano nel luogo dove ebbe inizio la loro favola. Un addio di due grandi campioni a due grandi squadre, per futuro incerto per tutti. Magari, se il rush finale per il titolo si rivelerà più noioso o scontato del previsto, saranno proprio loro a regalarci qualcosa di speciale prima di intraprendere altre strade. E come al solito, che vinca il migliore. Oggi e in futuro.
PresentazioneGran Premio di Abu Dhabi: che vinca il migliore. E per migliore intendiamo colui che più dell'altro vorrà vincere questo titolo, con la speranza che non sia l'assurda regola del doppio punteggio a decretare un vincitore di una stagione che verrebbe così rovinata nel suo appuntamento decisivo dopo un duello lungo un anno. Da una parte Hamilton, il talento cristallino, la classe pura, l'estro; dall'altra Rosberg, sempre veloce, costante, dal piede pesante e dal temperamento solido che gli hanno permesso di arrivare all'ultimo appuntamento ancora con qualche speranza dopo che gran parte degli “esperti” avevano indicato con troppa fretta Lewis come campione del mondo ad inizio anno. Ci auguriamo di vedere un duello leale, senza colpi bassi, e soprattutto non condizionato da terzi: dovranno essere loro, e solo loro, gli artefici dell'esito decisivo di un 2014 che verrà ricordato per aver fatto rivivere agli appassionati un duello interno degno dell'era Prost-Senna
Alle 14 il via alla garaManca poco alla partenza del Gp Abu Dhabi, ultimo appuntamento della stagione in F1. C'è da assegnare il Titolo, a contenderselo sono i due piloti della Mercedes, in pole position c'è Rosberg, che deve recuperare 17 punti sul compagno di squadra Hamilton, che scatta al suo fianco. Solo quarta fila per le due Ferrari, con Raikkonen che precede Alonso.