NBA. I clippers vincono contro Portland sulla sirena. 103-104

Pubblicato il 27 ottobre 2017 alle 09:15:01
Categoria: Notizie Basket
Autore: Danilo Supino

Ancora imbattuti Los Angeles vincendo 103-104 contro Portland. Gallinari mette a segno 16 punti, ma il protagonista è Griffin con la tripla che consegna la vittoria ai Clippers. A Chicago, gli Atlanta Hawks perdono 91-86. I Milwaukee Buks tornano nello storico campo di The Mecca, e i Boston Celtics gli rovinano la festa, 89-96. New Orleans trascinato da Cousins, 41 punti contro la sua ex squadra. Sacramento-Pelicans 106-114.

Non perdono i Los Angeles Clippers. Se poi si ha in squadra uno come Blake Griffin, la vittoria, anche sulla sirena arriva. Trascinatore dei suoi per l'intero ultimo quarto. Gallinari parte bene, ma nel finale rallenta il ritmo. Comunque per lui sono 16 punti, 3 assist e 3 rimbalzi. Portland ha combattuto per l'intera partita, in avanti sino a quasi la fine. Lillard e McCollum trascinano i padroni di casa con 48 punti combinati e una media realizzativa dall'arco 6/12. Pronti a festeggiare Portland si vede soffiare la vittoria con la tripla di Griffin. Finisce 103-104.

Atlanta ha forse pagato la seconda assenza per infortunio di Dennis Schoder, ma non è la prima sconfitta in campionato, è la quarta. Bellinelli fa il possibile, è il migliore degli Hawks e realizza 23 punti facendo il vice-Schoder. Chicago festeggia e ne ha ben da dire, prima vittoria in campionato. Markannen inizia in sordina, ma nel secondo tempo realizza 11 dei suoi 14 punti totali e una tripla a 48 secondi dalla fine che mette fine alle speranze Hawks, chiudendo 91-86.

Doveva essere una serata di festa per i Milwaukee Bucks che tornano nello storico campo di The Mecca. I Boston Celtics dopo la sconfitta in casa della scorsa settimana, vincono 89-96. Gli ospiti si godono la serata in gloria di Horford che realizza 27 punti e non è da meno il suo compagno Irving che ne fa 24. Per I Buks servono a poco i 15 punti a testa di Brogdon e Middleton.Ritrova la sua ex squadra DeMarcus Cousins e non si tira indetro da fare quello che gli viene meglio, trascinare i Pelicans alla vittoria. Il numero 15 realizza 41 punti, 23 rimbalzi e 6 assist. A coronare la sua bella serata di onori e applausi, il recupero dal -19 della sua squadra avvenuto nel finale (prima frazione conlusa 32-17 per Sacramento), del quale ne è stato il principale artefice. Si chiude 106-114.I Memphis Grizzlies hanno dominato per 40 minuti per poi rischiare tutto nel finale. In vantaggio di 25 punti già alla fine del secondo quarto, a sedici secondi dalla fine gli ospiti si sono ritrovati a -1. I Grizzlies hano riportato i vantaggio a +5 con die tiri liberi e risultato finale 96-91.

Blue Finance Forbes