MotoGP, Dovizioso ci crede: "Il Mondiale non è ancora chiuso, faremo di tutto"

Pubblicato il 26 ottobre 2017 alle 12:13:13
Categoria: Moto GP
Autore: Luca Servadei

Credit immagine: Imagephotoagency.it

Primo match point. Marc Marquez va a caccia del titolo di campione del mondo della MotoGP in Malesia, sulla pista di Sepang, penultimo appuntamento del Motomondiale. "La strategia? Devo spingere e cercare di mantenere un alto livello per tutto il weekend", assicura lo spagnolo in conferenza stampa. I giochi, però, non sono già chiusi. "Sappiamo che è difficile ma il Mondiale è aperto, faremo di tutto per provarci", gli fa eco Andrea Dovizioso.
 
Una gara dal sapore speciale. Marc Marquez ha l'occasione di laurearsi campione del Mondo della MotoGP in Malesia, forte dei 33 punti di vantaggio nei confronti di Andrea Dovizioso, che lo segue in classifica a due gare dalla conclusione della stagione. La vittoria di Phillip Island permette allo spagnolo della Honda di poter amministrare il proprio vantaggio, ma la volontà del classe '93 è quella di spingere fin da subito sull'acceleratore: "Uno degli obiettivi principali è quello di approcciare la gara con la stessa mentalità, ma la sensazione è diversa: è un weekend speciale - assicura nella classica conferenza stampa della giovedì -. Io, però, ho sempre la stessa motivazione e voglio spingere al massimo già durante le libere e poi vedremo come andrà a finire". E ancora: "Per ora la strategia è solo quella di continuare a spingere. Su questo tracciato molti piloti sono veloci e sono state effettuate tante prove e test. Non è il mio preferito, a dire il vero, ma nella pre stagione sono riuscito a correre molto forte".
Dopo una stagione da incorniciare, però, Andrea Dovizioso non ha alcuna intenzione di mollare la presa sulla corsa al titolo: "Dopo il risultato negativo di Phillip Island ho dovuto prendermi un paio di giorni per ricaricare le pile - risponde il centauro della Ducati -. Questo è un weekend importante, sappiamo che sarà difficile ma il campionato è ancora aperto". Il forlivese spiega: "Sappiamo che durante la gara il meteo può cambiare e dobbiamo essere pronti a tutto. L'anno scorso ho ottenuto una bellissima vittoria, è un tracciato su cui mi diverto molto. Dobbiamo pensare al campionato e sperare nel risultato migliore". E ancora: "Il mio approccio sarà sempre quello di provare a vincere la gara, sappiamo quanto sia importante lavorare bene durante le prove, vedremo cosa ci riserverà il meteo".
 
Tra i protagonisti annunciati c'è anche Valentino Rossi, reduce dall'ottimo secondo posto conquistato in Australia: "Come hanno detto gli altri piloti è stato un piacere lottare a Phillip Island; è stato un risultato importante per me dopo il problema alla gamba e per ilTeam - spiega il 'Dottore' -. Il tracciato mi piace molto, nel 2015 abbiamo corso qui la prima volta e per me è molto divertente. Certo, il tempo in questa stagione ci perseguita ovunque e bisogna cercare di essere competitivi su tutte le condizioni di pista". Nonostante l'infortunio e le tre gare in poco tempo, il pesarese si sente in forma: "Tre gare in due settimane significa chiedere molto al mio corpo. Per questo ho lavorato tantissimo dopo essermi fatto male e non solo per Aragon. Questa è la gara più impegnativa di tutta la stagione".

Blue Finance Forbes