Maratona di New York: Kamworor trionfa sotto la pioggia

Pubblicato il 5 novembre 2017 alle 18:54:22
Categoria: Atletica
Autore: Luca Servadei

Il keniano Geoffrey Kipsang Kamworor si aggiudica la 47esima edizione della Maratona di New York, tagliando per primo il traguardo in 2h10:53 davanti al connazionale Kipsang per una straordinaria doppietta. Terzo posto per l’etiope Desisa. Tra le donne, invece, è la beniamina di casa Shalane Flanagan, 36 anni, a brillare nella Grande Mela con il tempo di 2h26:54. Sesto posto per Sara Dossena, che chiude con il crono di 2h29:39.
 
Geoffrey Kipsang Kamworor trionfa nella 47esima edizione della Maratona di New York in una città blindata per ragioni di sicurezza. Il keniano, uno dei grandi favoriti della vigilia, percorre i 42,195 km più famosi ed affascinanti del mondo con il tempo di 2h10:53, al termine di un acceso duello con il connazionale Kipsang che ha caratterizzato gli ultimi chilometri. L'attacco decisivo arriva all'interno di Central Park, con Kamworor che fa il vuoto alle proprie spalle, sfruttando il vantaggio offerto dei numerosi sali scendi che rendono complicata la rimonta. L'ultimo a mollare è proprio Kipsang, altro candidato ad un piazzamento di prestigio, che rimane in scia del connazionale fino al traguardo, chiudendo con solo 2 secondi di ritardo. Terzo posto per l'etiope Lelisa Desisa.
 
Tra le donne, invece, è la beniamina di casa Shalane Flanagan, 36 anni, a trionfare nella Grande Mela con il tempo di 2h26:54. La statunitense beffa la super favorita della vigilia, Mary Keitany, che deve così rinviare l'appuntamento con il quarto successo in carriera a NY, impresa mai riuscita a nessuno nella storia. Terza posizione per l'etiope Daska. Da sottolineare anche l'ottima prova dell'azzurra, Sara Dossena, al debutto nella Maratona di New York, che, dopo essere stata a lungo in lotta per il quarto posto, taglia il traguardo in sesta posizione con il tempo di 2h29:39.

Blue Finance Forbes