Ligue 1: Ranieri ferma il Lione, Nizza ancora ko

Pubblicato il 26 agosto 2017 alle 22:18:31
Categoria: Notizie Ligue 1
Autore: Luca Servadei

Dopo il rocambolesco 3-3 contro il Bordeaux, il Lione non va oltre lo 0-0 contro il Nantes di Ranieri allo Stade de la Beaujoire. Gli ospiti colpiscono un palo con Traoré ed una traversa con Fekir nella ripresa, senza riuscire però a spezzare l'impasse. Terza sconfitta in quattro partite per il Nizza che deve alzare bandiera bianca sul campo dell'Amiens. Allo Stade de la Licorne finisce 3-0: decidono le reti di Kakute e la doppietta di Konate.

 

Dopo essersi fatto raggiungere sul rocambolesco 3-3 dal Bordeaux nell'ultima giornata, il Lione è chiamato a conquistare i tre punti allo Stade de la Beaujoire per non rischiare di perdere troppo terreno dalla lepre Psg, prima a punteggio pieno in Ligue 1. Pronti via e la squadra di Genesio prova subito a farsi vedere dalle parti di Tatarusanu con Mariano Diaz che approfitta di un retropassaggio sbagliato, senza però riuscire a trovare lo spazio ed il tempo per la conclusione.


L'undici di Claudio Ranieri è in difficoltà e al 10' solo il grande intervento di Tatarusanu sulla conclusione insidiosa di Traoré salva la parità. I ritmi bassi non permettono alla squadra di Genesio di sfruttare la propria velocità, ma quando riparte il Lione fa male: al 22' è ancora una volta Traoré a fallire la chance dell'1-0 con una mezza ciabattata dal limite dell'area di rigore dopo l'ottima azione di Cornet sulla sinistra. Gli ospiti fanno girare la sfera alla ricerca di spazi senza però riuscire a pungere in attacco, con la difesa del Nantes che chiude tutti gli spazi. La prima frazione si chiude a reti bianche sul punteggio di 0-0 che va stretto all'Olympique.


Al rientro in campo è sempre la squadra di Genesio ad avere in mano il pallino del gioco: passano appena 5 minuti e Mariano Diaz fa correre un brivido lungo la schiena di Tatarusanu con una conclusione in diagonale dopo un'azione personale. La giornata storta al tiro di Traoré prosegue al 63', quando l'attaccante del Burkina Faso colpisce il palo con un rasoterra da posizione defilata. Sulla ribattuta è ancora più clamoroso l'errore di Fekir che, da pochi passi, calcia con troppa potenza e la palla si spegne sul fondo dopo avere incocciato contro la parte alta della traversa. Genesio prova a gettare nella mischia Maolida per ravvivare il proprio attacco ma è il Nantes a prendere coraggio e ad andare vicino al gol con il contropiede di Iloki. Il forcing finale del Lione non sortisce gli effetti sperati con la partita che si chiude su di uno scialbo 0-0. Il Lione sale a quota 8 punti in classifica, mentre sono 4 quelli conquistati dalla squadra di Ranieri nelle prime quattro giornate di campionato.

Continua il momento di difficoltà del Nizza che incassa la sua terza sconfitta in quattro giornate di campionato sul campo del neo promosso Amiens: 3-0 il risultato finale. Allo Stade de la Licorne, i padroni di casa passano al quarto d'ora con Kakuta che non dà scampo a Cardinale, segnando il primo gol in Ligue 1 nella storia del club. Il Nizza, senza Balotelli ma con Sneijder in campo, crea di più e domina nel possesso palla ma alla mezz'ora la squadra di Favre incassa la rete del raddoppio. Konate, troppo solo in area, trova la conclusione e batte il portiere per il 2-0 Amiens. Nella ripresa, nonostante gli ingressi di Srarfi, Sarr e Saint-Maxime, il Nizza non riesce a sbloccarsi, e, anzi, incassa la rete del 3-0 all'88' con la doppietta personale dello scatenato Konate. I rossoneri restano così fermi a quota 3 punti in graduatoria, a 9 lunghezze di distanza dal Psg capolista. Per l'Amiens si tratta della prima storica vittoria in Ligue 1. Nelle altre partite, sale in graduatoria il Bordeaux che aggancia il Lione a quota 8. La squadra di Gourvennec si impone per 2-1 contro il Troyes con le reti di Kamano nel primo tempo e Malcom nella ripresa. Inutile, per gli ospiti, la rete di Darbion al 52'. Stesso risultato anche per il Dijon che supera il Montepellier con la doppietta di Jeannot. Vittoria casalinga anche per il Caen, che supera 1-0 il Metz con il gol di Rodelin al 50'. Si chiude con una vera e propria goleada, infine, la sfida tra Tolosa e Rennes. I padroni di casa si impongono 3-2 grazie ai due calci di rigore trasformati da Durmaz.

Blue Finance Forbes