Ligue 1: Monaco incontenibile, 6-1 al Marsiglia di Garcia

Pubblicato il 27 agosto 2017 alle 23:18:37
Categoria: Notizie Ligue 1
Autore: Luca Servadei

Tutto troppo facile per il Monaco che strapazza il Marsiglia con un rocambolesco 6-1. Troppo ampio il divario tra le due squadre, con gli uomini di Garcia che non riescono mai ad entrare in partita. I monegaschi chiudono il primo tempo avanti 4-0 con reti di Glik, Diakhaby e la doppietta di Falcao. Nella ripresa, Sidibè e il rigore di Fabinho arrotondano il punteggio. Inutile per l’Olympique la rete di Cabella che rende solo meno amaro il boccone.

Solo il Monaco tiene il passo del Psg. Dopo le vittorie contro Tolosa, Dijon e Metz, la squadra di Jardim cala il poker contro il Marsiglia di Rudi Garcia. Partita mai in discussione per i monegaschi che ci mettono solo 2 minuti per sbloccare il risultato. Al 2', l'ex granata Kamil Glik viene colpevolmente dimenticato dalla difesa del Marsiglia e non perdona alla prima occasione. L'Olympique ci prova con un calcio di punizione di Florian Thauvin ma, al 20', sono i campioni di Francia a raddoppiare: il direttore di gara fischia un calcio di rigore per trattenuta di Jordan Amavi ai danni di Fabinho. Falcao dagli 11 metri non sbaglia e chiude, di fatto, i giochi.

La squadra di Garcia è disorganizzata, troppo distratta e scopre il fianco alle ripartenze di un Monaco semplicemente incontenibile. Al 35', il colombiano firma la sua personalissima doppietta con un colpo di testa da bomber di razza. Poco prima dell'intervallo, poi, il Monaco cala addirittura il poker con Diakhaby, imbeccato da Rony Lopes, che deve solo spingere in rete il pallone. Nonostante l'assenza di Mbappe, tenuto in panchina da Leonardo Jardim, i campioni di Francia dilagano nella ripresa. Al 68’ Sidibé, in tuffo, insacca il pallone con un colpo di testa dopo la corta respinta del palo per il 5-0. Il Marsiglia è in balia dell’avversario ma riesce a trovare la rete della bandiera con lo spunto eccellente di Remy Cabella che non dà scampo a Subasic. A rimettere le cose a posto ci pensa il rigore di Fabinho all’80’: Sakai travolge ingenuamente Lemar e l'arbitro decreta la massima punizione. Il brasiliano dagli 11 metri spiazza Mandanda e aggiunge il suo nome al tabellino dei marcatori. 6-1 per il Monaco il risultato finale con la squadra del Principato che si porta a quota 12 punti in classifica, gli stessi raccolti dal Psg.

Nelle altre partite, il Guingamp supera 2-0 lo Strasburgo, conquistando la sua seconda vittoria in campionato. Decidono le reti di Diallo e Briand nella ripresa. Finisce 1-1, infine, la sfida tra Angers e Lilla. Padroni di casa avanti con la rete di Coulibaly al 60’, gli ospiti pareggiano 8 minuti più tardi con il solito De Preville.

Blue Finance Forbes