Italia, Ventura: "Non meritavamo la sconfitta"

Pubblicato il 11 novembre 2017 alle 10:17:36
Categoria: Notizie Nazionali
Autore: Piergiuseppe Pinto

L'Italia esce sconfitta per 1-0 dal match di Stoccolma ed è ora chiamata al miracolo a San Siro. Contro la Svezia, a cui è bastata la rete di Johansson per piegare gli azzurri e presentarsi a Milano con un vantaggio, è arrivata una brutta prestazione che ha favorito gli scandinavi. La situazione, per gli uomini di Gian Piero Ventura, è invece complicata. Lo sa il ct, che commenta il ko nel Playoff di andata: "Oltre al gol, non ci sono stati altri tiri verso la porta di Buffon. Noi, invece, abbiamo avuto occasioni e colpito un palo nel finale. Abbiamo sofferto la loro fisicità, ma senza concedere nulla. Dobbiamo lavorare sulla mentalità e su quanto è successo, ma non sul piano fisico, perché tra 3 giorni siamo di nuovo in campo".

Non sono mancate frecciate a Cakir e all'atteggiamento degli avversari: "Siamo stati picchiati per 90 minuti, spero che a Milano ci verrà concesso quanto fatto da loro, l'arbitro doveva essere più attento. Ma non è una giustificazione, pur meritando il pareggio. Ora dobbiamo ribaltarla lunedì: servirà l'aiuto di tutta San Siro. L'aiuto del pubblico, insieme ad un po' di concretezza, potranno aiutarci. Ho visto i ragazzi nello spogliatoio, sono tutti arrabbiati, perché sanno che avremmo potuto fare ben altro tipo di prestazione. Su tutti Buffon, ha una voglia feroce. La loro fisicità ci ha sorpresi, ma adesso sappiamo a cosa andremo incontro lunedì".

Blue Finance Forbes