Formula 1, Massa: "Importante finire in una buona posizione"

Pubblicato il 9 novembre 2017 alle 15:30:44
Categoria: Formula 1
Autore: Piergiuseppe Pinto

Foto www.imagephotoagency.it

Nella prima parte della conferenza stampa di presentazione del GP del Brasile, penultima prova del Mondiale di Formula 1, il protagonista è stato il padrone di casa, Felipe Massa, che ha recentemente annunciato il suo definitivo ritiro. "Voglio chiudere in una buona posizione dopo una stagione molto sfortunata". L'ex pilota della Ferrari ripercorre brevemente la sua carriera. "Ho sempre gareggiato bene, sono contento: finisco a testa alta".

Sarà uno dei protagonisti del weekend ad Interlagos, essendo il padrone di casa. Felipe Massa, al termine del GP del Brasile, penultimo appuntamento del Mondiale di Formula 1, si ritirerà per la seconda volta. Come confermato dal brasiliano nella conferenza stampa di presentazione, però, non ci saranno ulteriori ripensamenti: "E' la seconda volta che parlo di ritiro, ma stavolta è definitivo. Non vedo l'ora di cominciare questa gara in casa, sono cresciuto qui, ed è la mia ultima su una monoposto di F1. Interlagos deve restare nel giro, farò tutto ciò che è in mio potere perché sia così. L'obiettivo è finire in una buona posizione, a differenza dello scorso anno. Ci vorrebbe un bel risultato, dopo una stagione molto sfortunata dove avremmo potuto fare di più. Ma bisogna tener conto anche delle nuove regole, e sono felice di aver potuto tirare fuori il meglio dalla macchina. Vorrei essere ricordato per il modo in cui ho guidato".
Inevitabile non guardare indietro e ripercorrere la sua carriera: "Ho avuto una bella carriera, ho sempre gareggiato bene. Purtroppo sono stato uno dei primi ad aver perso il Mondiale nel finale, ma sono contento, perché la gente mi rispetta e sono in ottimi rapporti con molte delle persone con cui ho lavorato: lascio a testa alta, senza rimpianti. Ho avuto una carriera di successo e molto intensa dal punto di vista delle emozioni e dei risultati, quelli che ho sempre sognato da bambino". Sarà difficile trattenere l'emozione di fronte al proprio pubblico. "Il Paese è in crisi, ma la Formula 1 qui è importante. Sarà difficile trattenere l'emozione, non sarà un addio come il precedente, perché arrivo con maggiore consapevolezza rispetto allo scorso anno. Spero che la Williams e tutti i team di cui ho fatto parte ottengano sempre il massimo, ma adesso è il momento di andare".

Blue Finance Forbes