Europa League: Giroud fa volare l'Arsenal, ok Mancini e Rudi Garcia

Pubblicato il 19 ottobre 2017 alle 21:25:14
Categoria: Europa League
Autore: Piergiuseppe Pinto

 

Foto www.imagephotoagency.it

Grazie ad un gol in rovesciata di Giroud all'85', l'Arsenal batte la Stella Rossa e vola in vetta a quota 9, a +5 sui serbi e sul BATE. Vittoria anche per lo Zenit di Mancini, che batte 3-1 il Rosenborg con una tripletta di Rigoni, e per Rudi Garcia, che con il suo Marsiglia piega 2-1 il Guimaraes al Velodrome grazie all'ex Milan Ocampos e a Maxime LopezReal Sociedad scatenata: 6-0 in Macedonia con il Vardar, con quattro gol di Willian Jose.
Nel Gruppo H, l'Arsenal prende il largo. I gunners di Arsene Wenger superano a Belgrado la Stella Rossa per 1-0. A decidere la partita è una splendida giocata di Giroud, arrivata all'85', cinque minuti dopo l'espulsione, per somma di ammonizioni, di Rodic: sponda di testa di Walcott rovesciata del francese, che regala agli inglesi il terzo successo ed il vantaggio di +5 proprio sui serbi e sul BATE Borisov, che batte in casa 1-0 il Colonia, fermo invece a 0. Vince anche lo Zenit di Roberto Mancini: protagonista assoluto del match, l'argentino Emiliano Rigoni, che con una tripletta permette di piegare 3-1 il Rosenborg, a cui non basta la rete nel finale di Helland. Nel Gruppo L, i russi sono primi a punteggio pieno, con 3 punti di vantaggio sulla Real Sociedad. Scatenati gli spagnoli, che in Macedonia vincono 6-0 contro i macedoni del Vardar. Mattatore del match, Willian Jose, che mette a segno un poker, con il tabellino completato dalle reti in apertura di Oyarzabal e in chiusura di De La Bella.
Non sbaglia neanche il Marsiglia di Rudi Garcia: i francesi battono 2-1 al Velodrome il Vitoria Guimaraes, passato in vantaggio con Rafael Martins. Al 28', però, sale in cattedra l'ex Milan Lucas Ocampos, che con una conclusione al volo pareggia, per poi servire a Maxime Lopez il pallone della vittoria al 76'. Successo fondamentale, che permette al Marsiglia di restare in scia del Salisburgo, primo nel Gruppo I a quota 7 grazie al successo per 2-0 in casa del Konyaspor: decidono le reti di Gulbrandsen Dabbur. Nel girone della Lazio, finisce 1-1 tra Zulte Waregem Vitesse: un pareggio che favorisce i biancocelesti, che all'Olimpico potranno cercare la qualificazione contro il Nizza.
Il Gruppo G ha una sola padrona: è la Steaua Bucarest, che vince anche in casa dell'Hapoel Beer Sheva grazie alla doppietta di Gnohere, che in 6 minuti, dopo il suo ingresso in campo, trova una doppietta. I romeni sono a +6 sugli israeliani e su Lugano Plzen, che perde 3-2 in casa degli svizzeri. Nel Gruppo A, invece, l'Astana domina in casa contro il Maccabi Tel Aviv, vincendo 4-0 con le doppiette di Twumasi Kabananga. Infine, nel Gruppo J, l'Athletic Bilbao non va oltre il 2-2 in Svezia contro l'Ostersunds, sempre primo in classifica a quota 7, ma con un solo punto di vantaggio sullo Zorya, che batte 2-1 l'Hertha Berlino.

Blue Finance Forbes