Europa League: Everton eliminato, l'Austria Vienna vince a Rijeka

Pubblicato il 2 novembre 2017 alle 22:45:05
Categoria: Europa League
Autore: Piergiuseppe Pinto

 

Foto www.imagephotoagency.it

Nel gruppo E, quello dell'Atalanta, arriva il primo verdetto: l'Everton è eliminato. Con i gol di TraoreAouar Depay, il Lione vince 3-0 e aggancia i nerazzurri in vetta, a +7 sui Toffees. Nel gruppo del Milan, l'Austria Vienna, con una grande ripresa, vince 4-1 con il Rijeka e si porta a quota 4, a -2 dall'AEK Atene. Già agli ottavi la Dinamo Kiev dopo l'1-0 contro lo Young BoysBacca a segno nel 2-0 del Villarreal contro lo Slavia Praga.
Al Parc Olympique Lyonnais, gli inglesi durano appena 68 minuti: ad aprire il match, infatti, è Traore, che sfrutta un rimpallo, salta Pickford e deposita in rete a porta vuota. Il raddoppio arriva grazie al gol di Aouar, che con un destro chirurgico nell'angolino basso raddoppia al 76'. Quattro minuti dopo, Schneiderlin si fa espellere, e per i francesi è tutto facile: colpo di testa all'88' di Depay e 3-0 finale. Un risultato che condanna gli uomini di Koeman, ultimi nel Gruppo E a quota 1. Il Lione, invece, aggancia l'Atalanta a quota 8 in vetta, a +5 sull'Apollon. Nel gruppo del Milan, grande impresa dell'Austria Vienna, che vince 4-1 in casa dei campioni di Croazia del Rijeka e sale a quota 4, a -2 dal secondo posto dell'AEK Atene. Al 41', austriaci avanti con il gol di Prokop, che raddoppia al 62', rispondendo in pochi secondi al momentaneo pareggio di Pavicic. Al 72', Misic si fa espellere, e gli ospiti dilagano grazie ai gol di Serbest Monschein. Ora, il Rijeka è ultimo in classifica a quota 3.
Successo fondamentale del Villarreal, che a Praga vince 2-0 contro lo Slavia e resta in vetta al Gruppo A. A sbloccare la sfida è Bacca, che sfrutta una pessima respinta di Lastuvka e deposita in rete a porta vuota. Il raddoppio arriva a pochi passi dal recupero con l'autogol di Deli, che deposita in rete nel tentativo di anticipare Sansone. Gli spagnoli restano a +1 sull'Astana, che vince a Tel Aviv grazie al gol di Twumasi. Il Maccabi è l'unica formazione dell'Europa League senza gol, a quota 1 in classifica e ormai eliminato. La prima qualificata ai sedicesimi è invece la Dinamo Kiev, che vince 1-0 contro lo Young Boys e sale, nel Gruppo B, a quota 10, a +7 sugli svizzeri. A decidere è il gol di Buyalskyy. Al secondo posto c'è il Partizan, che batte 2-0 lo Skenderbeu e recupera due posizioni. A decidere, contro gli albanesi, la punizione di Tosic e il raddoppio di Tawamba.
Nel Gruppo C, il Ludogorets non va oltre l'1-1 contro il Braga, ma conserva la vetta a +1 sui portoghesi, che con Fransergio pareggiano il vantaggio iniziale di Marcelinho. Al terzo posto c'è l'Hoffenheim, che con lo stesso risultato si fa fermare dal Basaksehir: il gol di Visca tiene in vita i turchi, che sono però a -5 dal secondo posto. Nel Gruppo F, invece, in vetta ci sono Copenhagen Sheriff Tiraspol a quota 6. I danesi battono 3-0 lo Zlin grazie al gol di Luftner e alla doppietta di Verbic, mentre i moldavi vincono in rimonta in Russia contro la Lokomotiv Mosca. A decidere, per il 2-1 finale, sono le reti di Badibanga Brezovec, dopo il vantaggio iniziale di Farfan. Russi al terzo posto a -1 dalla coppia di testa.

Blue Finance Forbes