Ciclismo: a Rigoberto Uran la Milano-Torino

Pubblicato il 5 ottobre 2017 alle 17:18:00
Categoria: Notizie Ciclismo
Autore: Piergiuseppe Pinto

Rigoberto Uran ha vinto la 98a edizione della Milano-Torino. Il colombiano della Cannondale-Drapac ha tagliato il traguardo in 4h24'51''. Decisivo l'allungo finale, che gli ha permesso di resistere al tentativo di recupero di Adam Yates, del team Orica-Scott, secondo a 10''. Completa il podio l'azzurro dell'Astana, Fabio Aru, a 20''. Per il secondo anno di fila, la classica va ad un colombiano, dopo il successo di Miguel Angel Lopez nel 2016.

Il momento decisivo della più antica classica del mondo è a 2.5 km dall'arrivo: Rigoberto Uran si stacca dal gruppo comprendente anche Fabio Aru, Bernal, Gaudu, Molard Cherel. Il colombiano piazza l'allungo decisivo e, ad 1 km dal traguardo, riesce ad ottenere un vantaggio sul gruppetto degli inseguitori. Da questo, prova a staccarsi Adam Yates, che si lancia all'inseguimento nel tentativo di avvicinarsi alla testa della corsa. 
Sul gradino più alto del podio, però, ci va la Cannondale-Drapac di Rigoberto Uran, che taglia il traguardo in 4h24'51''. Inutile la disperata rimonta dell'inglese del team Orica-Scott, che deve accontentarsi del secondo posto con 10'' di distacco. A 20'', invece, Fabio Aru, che completa il podio davanti a Nairo Quintana. Ottavo Thibaut Pinot a 35''. Con questo successo, Uran si aggiudica la sua prima Milano-Torino, trovando il successo dopo il terzo posto dello scorso anno. Proprio nel 2016, la corsa è stata vinta da un altro colombiano, Miguel Angel Lopez dell'Astana.

Blue Finance Forbes