> calcio > serie d

Lunedì, 23 Gennaio 2017 - 15:26

Serie D, recuperi: squadre in campo il 25 gennaio

Il logo della Lega Nazionale Dilettanti -

Ecco l'elenco completo: programma modificato più volte a causa delle condizioni climatiche avverse



Mercoledì 18 gennaio e mercoledì 25 gennaio: sono questi i giorni fissati dalla Federazione per i recuperi delle partite di serie D. Ecco il dettaglio (fischio di inizio ore 14.30).

CLICCA SULLA PARTITA E RIVIVI IL LIVE

Mercoledì 18 gennaio

GIRONE A (17a giornata)
Casale-Legnano 0-0
Il Casale non va oltre lo 0-0 contro un buon Legnano e manca il sorpasso ai danni di Pro Sesto ed Inveruno: primo tempo dominato sul piano del gioco (ma senza particolari sussulti in fase realizzativa), poi nella ripresa i locali tentano senza fortuna il tutto per tutto. Lo 0-0 premia un Legnano in crescita e non più ultimo in classifica grazie ai recenti risultati positivi. I padroni di casa restano nella zona calda della classifica, a tre punti dal treno che porta ai playoff.

GIRONE H (18a giornata)
Agropoli-Vultur Rionero 1-2
Vultur Rionero, blitz sul campo dell'Agropoli: allo stadio Guariglia la squadra ospite parte forte e al 26' passa a condurre con Cristaldi. Quando il match sembra ormai destinato a chiudersi senza nuove marcature, ecco al 72' il pareggio del neoentrato Gagliardo: ma la reazione del Vultur non si fa attendere e dopo solo otto minuti gli ospiti sono nuovamente avanti con lo scatenato De Stefano. Ultime scorribande favorevoli agli uomini di mister Sosa, ma questa volta è il palo a negare la gioia del goal. Da segnalare in extremis il portiere bianconero Landi, al 92' e 95' con un doppio abile intervento. Vultur Rionero che allontana la zona playout e avvicinano invece quella playoff. Al contrario, non riesce a schiodarsi da zone pericolose l'Agropoli, ancora in cerca di punti e di certezze.

Bisceglie-Picerno 1-1
Finisce 1-1 la sfida tra Bisceglie e Picerno: la squadra di casa domina l'incontro nonostante le condizioni non ottimali del campo, ma gli ospiti resistono agli assedi grazie ad un'ottima fase difensiva e alla prima occasione passano in vantaggio grazie ad una ripartenza finalizzata da Tedesco. Reazione rabbiosa dei padroni di casa che non ci stanno a perdere la prima partita in casa della loro stagione: il neoentrato Lattanzio si conquista un calcio di rigore, dal dischetto si presenta Pistola ma il portiere avversario Ioime riesce a respingere la conclusione dagli 11 metri. Ma i padroni di casa non si demoralizzano, anzi aumentano il loro pressing offensivo e all'86' trovano la tanto agognata rete del pareggio con un'azione insistita di Montaldi.

Francavilla-Cynthia 2-1
Rimonta del Francavilla, che piega 2-1 il Cynthia e allunga a sei la striscia senza sconfitte in casa: gli ospiti, ultimi in classifica, ci provano fino all'ultimo ma anche in questa occasione devono rimandare l'appuntamento con la vittoria. Partita subito in salita per il Francavilla, che al 25' rimane in 10 a causa dell'espulsione di Marino: come se non bastasse il Cynthia riesce a portarsi in vantaggio poco prima dell'intervallo grazie alla rete di Longobardi. Nella ripresa il Francavilla scende in campo con un piglio diverso, aiutata dal fatto che anche il Cynthia rimane in 10 a causa dell'espulsione di Mastroantonio: al 69' i padroni di casa pareggiano con Gasparini, e nei minuti finali riescono a ribaltare il risultato con la rete di De Gol.

Herculaneum-Gravina 0-1
Successo tanto sofferto quanto importante per la classifica quello del Gravina sul campo dell'Herculaneum. Al 37' arriva il momento chiave del match: calcio di rigore decretato dall'arbitro Pragliola a favore del Gravina, contestato animatamente dall'Herculaneum, sul dischetto si presenta Picci che non lascia scampo a Mennella e porta avanti i pugliesi. Nella ripresa il canovaccio del match non cambia, con l'Herculaneum che spinge alla ricerca del pareggio ed il Gravina rintanato nella propria trequarti. Le occasioni più grandi capitano a Sorrentino e Lopetrone ma il risultato non cambia. Finisce 1-0 per il Gravina che porta a casa i tre punti, vola al terzo posto ed aggancia la Nocerina a 37 punti. Resta, invece, a metà classifica l'Herculaneum (quarta sconfitta nelle ultime sei per i granata).

Anzio-Gelbison 1-1
Nel recupero valido per la 18esima giornata del girone H, Anzio e Gelbison si affrontano al Bruschini per una sfida che può dire molto sia per la lotta playoff che per la lotta salvezza. Al 7’ il portiere degli ospiti compie un vero e proprio miracolo su Catalano, autore di una forte conclusione dal limite dell’area. Il gioco d’attacco dell’Anzio viene premiato al 40’ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Petrini rimette in mezzo la palla trovando lo stacco di Lorenzo Regis che con un’incornata vincente segna il suo primo gol in maglia biancoblù. Nella seconda frazione di gioco tutto si ribalta: il Gelbison si butta subito avanti per cercare la rete del pari e al 58’ ci va molto vicino. Cappiello prende palla all’altezza del vertice destro dell’area rigore, si accentra e scarica un violento mancino che si stampa sulla traversa con Tintori Angeli battuto. Il gol del pareggio arriva però poco dopo, al 73’, con Maggio che di testa buca il portiere avversario. L’ultima occasione del match è per l’Anzio con Pisani che da posizione defilata prova a beffare D’Agostino trovando, però, solo l’esterno della rete.

GIRONE I (18a giornata)
Palmese-Cavese 1-1
La Cavese manca l'aggancio all'Igea Virtus: al Giuseppe Lo Presti gli aquilotti non vanno oltre l'1-1. I ragazzi di Longo passano in vantaggio al 17' con Celiento, abile a battere Pellegrino con un tiro a giro. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere e, al 23', Bonadio batte a rete servito da Dorato. Al 76' la Palmese avrebbe l'occasione per passare in vantaggio, ma Crucitti sbaglia un calcio di rigore. Il secondo tempo termina senza emozioni: i campani salgono a 39 punti, i calabresi a 27.

Sancataldese-Castrovillari 2-1
La Sancataldese conquista tre punti importanti in chiave salvezza contro il Castrovillari. I siciliani ottengono la vittoria al 90' grazie a un eurogol di Bruno, che con un delizioso pallonetto non lascia scampo all'estremo difensore avversario. Nel primo tempo, la formazione allenata da Marcenò si porta in vantaggio 32' con Carioto, ma si fa recuperare da Ragosta al 43'. Entrambe le squadre terminano la contesa in dieci uomini, a causa delle espulsioni di Desi e Krasniqi. I padroni di casa salgono a quota 26 lasciando i calabresi a 13 punti.

Mercoledì 25 gennaio

GIRONE B (19a giornata)
Lecco-Pro Patria
 
GIRONE C (19a giornata)
Calvi Noale-Legnago Salus
Mestre-Montebelluna
ArzignanoChiampo-Union Feltre
 
GIRONE D (19a giornata)
Adriese-Sangiovannese
Imolese-Delta Rovigo
 
GIRONE F (18a giornata)
Fermana-San Nicolò
Matelica-Alfonsine
Campobasso-Pineto
Agnonese-Romagna Centro
 
GIRONE G (18a giornata)
Avezzano-Sansepolcro
Foligno-Flaminia
 
GIRONE H (18a giornata)
Potenza-Manfredonia
Picerno-Agropoli
 
GIRONE I (18a giornata)
Sersale-Gela
Redazione Datasport
loSpettacolo.it - la tua guida tv
Segnalazioni e Consigli

Scrivi alla redazione

di Datasport