> calcio > serie d

Mercoledì, 24 Maggio 2017 - 15:06

Serie D: il quadro dei playoff e dei playout

Il logo della Lega Nazionale Dilettanti -

Ecco i verdetti della stagione 2016/2017: si torna in campo il 21 maggio




Cuneo, Arzachena, Bisceglie, Monza, Mestre, Ravenna, Gavorrano, Fermana e Sicula Leonzio promosse in Lega Pro, Pinerolo e Pro Settimo (A), Cavenago Fanfulla e Virtus Bolzano (B), Carenipievigina e Vigontina (C), Poggibonsi e Virtus Castelfranco (D), Grosseto e Sporting Recco (E), Chieti, Civitanovese e Recanatese (F), Foligno, Città di Castello e Torres (G), Città di Ciampino, Cynthia e Agropoli (H), Due Torri e Sersale (I) retrocesse in Eccellenza: sono questi i verdetti della Serie D 2016/2017, ora è giunto il momento dei playoff e dei playout.

Ecco il quadro: il primo turno dei playoff si gioca domenica 14 maggio alle 16 (domenica 21 maggio il secondo turno alla stessa ora), mentre i playout cominciano domenica 14 con lo spareggio tra Castrovillari e Sarnese, per poi continuare domenica 21 con tutti gli altri scontri (gare secche).


Secondo turno playoff - finali (21 maggio)

Varese-Gozzano 0-2 (A)
Il Gozzano trova la più esaltante delle conclusioni per un 2017 da sogno battendo per 2-0 il Varese a domicilio grazie ai gol di Gulin e Segato. Gli ospiti soffrono in un primo tempo di marca biancorossa, poi trovano il vantaggio grazie al colpo di testa del loro giovane talento. Ferri si fa espellere per rosso diretto e la punizione di Segato chiude i conti in favore dei rossoblù.

Ciliverghe Mazzano-Virtus Bergamo 2-1 (B)
La doppietta di Galuppini permette al Ciliverghe di aggiudicarsi i playoff del Girone B. I bresciani sbloccano il punteggio con l'ex Samp e Chievo al 7' del primo tempo ma Germani, all'ora di gioco, regala il pareggio alla Virtus Bergamo. I bianconeri attaccano ma Galuppini, con un siluro da lontano, batte Cavalieri e regala il successo finale al Ciliverghe che, ora, spera in un ripescaggio in Lega Pro.

Triestina-Virtus Vecomp Verona 1-1 dts (C)
Il gol di Aquaro al 92' risulta provvidenziale per la Triestina che resiste nei due supplementari e si aggiudica i playoff del Girone C, a discapito di una Virtus Vecomp che assapora il sogno della vittoria ma si arrende ad un passo dal più bello. I virtussini passano in vantaggio con la rete di Sciancalepore (deviazione decisiva di Maduri) e controllano il match fino al 92' quando Aquaro batte Sibi, firmando l'1-1. Nei supplementari il risultato non cambia, sorride la Triestina che spera nel ripescaggio in Lega Pro.

Imolese-Delta Rovigo 1-0 (D)
L'Imolese si aggiudica i playoff del girone D di Serie D, interrompendo i sogni di gloria del Delta Rovigo. La partita è equilibrata ed i supplementari appaiono inevitabili: al 93', però, l'arbitro assegna un calcio di rigore che Ambrosini trasforma per la gioia dei tifosi rossoblù e chiude i giochi nei tempi regolamentari. La squadra di Baldini vince i playoff, nulla da fare per il Delta Rovigo.

Massese-Savona 2-1 (E)
La Massese conquista i playoff del girone E grazie a una sofferta vittoria contro un combattivo Savona. E' la doppietta di Biasci a risultare decisiva, con un gol per tempo, dei quali il primo momentaneamente pareggiato da Ferrando sul finire della prima frazione. Lo stesso difensore si fa espellere in un nervoso finale di partita e compromette la possibile rimonta ospite.

Vis Pesaro-Olympia Agnonese 1-1 dts (F)
La Vis Pesaro pareggia 1-1 contro l'Olympia Agnonese e conquista i playoff del girone F. I molisani passano in vantaggio al 77' con Margarita ma la reazione dei biancorossi è veemente e si concretizza con il pareggio all'87' firmato Costantino. Si va, dunque, ai tempi supplementari: la formazione di Del Grosso ci prova, tenta l'assalto finale ma sbatte contro la difesa della Vis Pesaro che si aggiudica i playoff e ora auspica in forfait di club di Lega Pro per il salto di categoria.

Rieti-L'Aquila 4-1 (G)
Il Rieti si aggiudica i playoff del girone G con un perentorio poker inflitto a L'Aquila. Sono Tirelli, Scotto, Trillò e Marcheggiani, su calcio di rigore, gli eroi dei padroni di casa, mai realmente disturbati dagli abruzzesi, in rete soltanto grazie al penalty di Minicleri. Lo stadio Scopigno può festeggiare i propri beniamini, autori di una prestazione magnifica.

Trastevere-Nocerina 0-2 (H)
La Nocerina conquista la finale playoff del girone H, aggiudicandosi la vittoria in casa del Trastevere: i Molossi di Simonelli sbancano 2-0 lo Stadium e mandano al tappeto i capitolini di Gardini, che fino all'ultimo hanno lottato con il Bisceglie per la promozione diretta in Lega Pro. Decisive le reti di De Iulis (al 27') e Girardi (al 91').

Rende-Cavese 2-1 (I)
Il Rende vince allo scadere e batte la Cavese nella finale playoff. A passare in vantaggio al 9' sono proprio i calabresi, a segno con Gigliotti. Passano appena otto minuti e i campani pareggiano i conti con Bellante. I padroni di casa non demordono, ci credono fino alla fine e, al 92', Goretta trasforma dagli undici metri facendo esplodere di gioia il Lorenzon.
 

Primo turno playoff (13-14 maggio)

GIRONE A

Varese-Caronnese 1-0
E' una rovesciata meravigliosa di Viscomi a decretare la prima vittoria stagionale del Varese sulla Caronnese, nel giorno più importante. I biancorossi sprecano numerose occasioni nel finali, dopo che gli ospiti sono rimasti in dieci per l'espulsione di Galli. Il punteggio resta sull'1-0 al triplice fischio e ora per gli uomini di Bettinelli c'è il Gozzano nella finale playoff di questo girone A.

Borgosesia-Gozzano 1-2
Se lo aggiudica il Gozzano il match valido per i playoff contro il Borgosesia. Gli ospiti si impongono per 2-1 e passano dunque il turno, trovando la terza vittoria consecutiva stagionale. Dopo un buon avvio passa in vantaggio il Borgosesia al 39’ grazie alla rete di Loria. Il gol sveglia gli ospiti che minuto dopo minuto guadagnano sempre più campo fino a trovare il dominio nella ripresa dove però sono necessari due calci piazzati per trovare il gol: prima Emliano segna di testa su corner al 50’ e poi lo stesso Emiliano sigla il gol che vale il passaggio del turno al 77’ con una bellissima punizione che passa sotto la barriera. Borgosesia dunque eliminato mentre il Gozzano approda al turno successivo.

GIRONE B

Ciliverghe Mazzano-Pro Patria 2-1
Il Ciliverghe supera 2-1 la Pro Patria e strappa il pass per il turno finale dei playoff. I bresciani faticano in avvio ma trovano il gol al 24' con Galuppini che sposta l'inerzia del match. Disabato in avvio di ripresa pareggia i conti ma Chinelli, al 67', approfitta di un errore della difesa bustocca e trova il 2-1. Il Ciliverghe regge nel finale e ora affronterà la Virtus Bergamo nella finale playoff del Girone B.

Pergolettese-Virtus Bergamo 1-2
La Virtus Bergamo espugna il Voltini ed elimina dalla corsa playoff la Pergolettese. I cremaschi passano già al 5' con Manzoni ma Porcino ristabilisce immediatamente la parità al 10'. Il match vive sul binario dell'equilibrio che però viene spezzato da Magrin a fine prima frazione. Nella ripresa la Pergolettese alza il baricentro esponendosi alle ripartenze ospiti ma il risultato non cambia. La Virtus vince 2-1 e ora sfiderà il Ciliverghe in trasferta.

GIRONE C

Triestina-Abano 1-1
Dopo 120' di battaglia, la Triestina riesce a spuntarla contro l'Abano e ad approdare alla finale dei playoff. Gli alabardati passano in vantaggio al 60' con Corteggiano ma subiscono il pari all'85' da Pagan direttamente da calcio di punizione. Nel primo tempo supplementare Consol causa ma para un rigore a Fracaro, tenendo in vita i suoi. Nel secondo supplementare non succede più nulla, la Triestina fa 1-1 e vola al turno finale dove incontrerà la Virtus Vecomp Verona.

Campodarsego-Virtus Vecomp Verona 0-2
Sorpresa al Gabbiano dove la Virtus Vecomp Verona riesce a spuntarla nei tempi supplementari contro il Campodarsego. Dopo 90' molto combattuti e finiti sullo 0-0, il match si sblocca al 111' con Mensah che supera Brino e porta in vantaggio i rossoblu. In un finale a nervi tesissimi (un'espulsione per parte), arriva anche il gol di N'Ze che chiude i conti e porta in finale la Virtus Vecomp, ora attesa dalla sfida alla Triestina.

GIRONE D

Imolese-Correggese 3-3
Assurdo quanto succede al Galli in una partita meravigliosa. Davoli porta in vantaggio la Correggese nel primo tempo, poi una doppietta di Ambrosini ribalta tutto a metà della ripresa, con la seconda rete su calcio di rigore. Il tris di Bertoli arriva subito dopo e il match sembra dover correre veloce fino al termine per l'Imolese. Prima il portiere Mastropietro e poi Bertoli, però, provocano due calci di rigore per gli ospiti, che Pasi trasforma per il 3-3 alla fine dei regolarmentari. Nei supplementari la partita è nervosa, la Correggese ci prova fino all'ultimo minuto, ma è l'Imolese a volare in finale contro il Delta Rovigo in virtù dei 7 punti in più raccolti nella classifica di fine stagione.

Delta Rovigo-Lentigione 1-1
Servono 120 minuti al Delta Rovigo per conquistare la finale playoff in questo girone D. Dopo l'1-1 finale, risultano decisivi i tre punti di vantaggio in classifica (60 contro 57) per i padroni di casa, che trovano il vantaggio su rigore con Sentinelli, prima che il Lentigione pareggi a un soffio dalla fine del primo tempo grazie al penalty di Marijanovic. Dopo i tempi regolarmentari serve la mezz'ora aggiuntiva, ma, tra due squadre stanche e senza idee, il punteggio non si sblocca.

GIRONE E

Massese-Finale 2-1
A Massa va in scena la vittoriosa rimonta dei padroni di casa, che nel secondo tempo ribaltano il risultato condannando il Finale all'uscita di scena. A partire forte però sono gli ospiti che spaventano Barsottini con due conclusioni ravvicinate e al 30' passano in vantaggio con il tiro dalla distanza di Roda che coglie impreparato il portiere bianconero. Le azioni del Finale però scemano di pericolosità e nel secondo parziale la Massese esce fuori. Al 57' Zagaglioni sfrutta un cross di Pagano per siglare l'1-1 e poco più tardi arriva anche il 2-1 definitivo firmato proprio da Pagano. Nel finale saltano i nervi a Sgambato che finisce anzi tempo sotto la doccia.

Savona-Lavagnese 1-0
Il Savona batte la Lavagnese e accede alla finale di playoff del girone E dove affronterà la Massese. Sblocca il risultato Ferrando al 32' con un bel tiro che batte Bellusi. Nella ripresa la Lavagnese prova più volte ad rientrare in partire ma il portiere biancoazzurro si rende protagonista di una serie di ottime parate. Al 78' Salomone spreca una grande occasione e il risultato rimane invariato.

GIRONE F

Matelica-Olympia Agnonese 1-3
Altro upset nel girone F. Dopo la vittoria esterna della Vis Pesaro, arriva anche quella dell'Olympia Agnonese che fa un sol boccone il Matelica. I padroni di casa, certamente favoriti dopo il termine del campionato, subiscono la forte partenza degli ospiti che culmina al 26' nel gol di Ricamato che sblocca il match in favore dei molisani. Dopo l'1-0 però non si ferma la spinta ospite che prima di rientrare negli spogliatoi trova il raddoppio con Ragatzu. Nei secondi quarantacinque minuti il Matelica cambia molto, ma il canovaccio resta quello e al 49' Guida chiude la partita siglando lo 0-3. A nulla serve, se non per le statistiche, il gol di Ibojo al 65'.

San Nicolò Teramo-Vis Pesaro 0-1
In una partita equilibrata il fattore campo viene sovvertito e la Vis Pesaro strappa il pass per la finale playoff, che dovrà giocare contro l'Olympia Agnonese. Il San Nicolò Teramo prova a spingere sfruttando il pubblico amico, ma il fortino pesarese non dà segni di cedimento. Nel secondo tempo c'è da segnalare l'infortunio occorso a Stefanelli, colpito al viso ed uscito in una maschera di sangue. Al 69' i teramani trovano la via del gol con Stivaletta, ma l'arbitro annulla tutto per un fallo di Moretti su Gennari. Passano tre minuti e arriva la beffa per i padroni di casa: Costantino raccoglie palla in area, si gira e beffa Ciotti con un tiro ben indirizzato. Sul finire di partita dilaga il nervosismo tra le fila dei padroni di casa che rischiano di terminare l'incontro in inferiorità numerica.

GIRONE G

Monterosi-L'Aquila 2-3
Grande vittoria esterna dell'Aquila, che si impone per 2-3 al Martoni di Monterosi. Dopo un avvio in sordina degli ospiti che subiscono il gol di Fanasca, tra gli abruzzesi si sveglia Minincleri che veste i panni di eroe di giornata. La prima perla su punizione la sigla al 37', seguita dal secondo calcio di fermo al 45' che ribalta la situazione. Al rientro in campo D'Antoni manda dentro il suo uomo d'esperienza, Matuzalem, che lo ripaga immediatamente con la rete del momentaneo 2-2. Gli abruzzesi però non mollano il colpo e al 73' Minincleri segna la sua personale tripletta chiudendo, di fatto, la contesa.

Rieti-Ostiamare 3-1
Grazie ad un secondo tempo eccezionale il Rieti vola in finale playoff, dove affronterà L'Aquila. L'Ostiamare spaventa i reatini con un avvio sprint condito dal gol di Roberti in sforbiciata che vale il momentaneo 0-1 con cui si conclude la prima frazione di gioco. Al rientro in campo però il Rieti è un'altra squadra. Al 50' Scotto trova il gol del pareggio e subito dopo arriva il raddoppio siglato da Marcheggiani. Il bomber amaranto-celeste poi non si ferma più e al 74' sigla il 3-1 con la sua doppietta personale. Nel finale si scaldano gli animi e l'Ostiamare termina il match in dieci uomini grazie all'espulsione di Vano per somma di ammonizioni.

GIRONE H

Trastevere-Nardò 3-1
Il Trastevere realizza la rimonta perfetta e vola alla finale di playoff contro la Nocerina. Il match si sblocca in avvio grazie a un gol di Patierno che porta il Nardò in vantaggio. Il Trastevere reagisce ma il primo tempo termina con il vantaggio degli ospiti. Nella ripresa c'è parecchio nervosismo in campo e sugli spalti: due espulsioni nelle file del Nardò costringono i ragazzi di Foglia Manzillo a giocare in nove contro undici. Nei minuti di recupero Paolacci segna il clamoroso gol del pareggio e la partita va ai supplementari dove il Nardò crolla. Al 96' Mastromattei segna il gol del 2-1 e nei minuti finali Lo Russo segna il definitivo 3-1 che permette al Trastevere di accedere alla finale.

Nocerina-Gravina 4-1
La Nocerina asfalta il Gravina e approda alla finale dei playoff del girone H contro il Trastevere. Partita subito nel vivo al Pasquale Iannello: al 7' Cacace dagli undici metri apre le marcature e porta in vantaggio i Molossi. Il Gravina reagisce e acciuffa il pareggio al 21' con il bomber Picci. Passano pochi minuti e Andrea De Iulis riporta i rossoneri in vantaggio con uno splendido gol su assist di Alvino. Prima del termine della prima frazione di gioco c'è gloria anche per Fella che firma il 3-1. Nella ripresa al 57' Siclari sigla il poker che mette in ghiaccio la partita.

GIRONE I

Rende-Gela 2-1
Il Rende rispetta il fattore casalingo e batte il Gela per 2-1. I biancorossi passano in vantaggio a fine primo tempo con Actis Goretta ma subiscono il pari con una deviazione sfortunata di Manes. Nella ripresa ci pensa Gigliotti al 76' a spostare gli equilibri in maniera definitiva, nonostante l'assalto ospite finale. Il Rende approda, così, all'ultimo turno dove affronterà la Cavese.

Cavese-Igea Virtus 0-0
Lo 0-0 del Lamberti regala la qualificazione alla Cavese padrona di casa e porta all'eliminazione l'Igea Virtus, che recrimina per numerosi occasioni mancate ed un Conti prodigioso che contribuisce al successo dei biancoblù. I novanta regolamentari finiscono senza reti, nonostante il pressing dell'Igea Virtus. Nei supplementari la squadra di Raffaele sfiora più volte il gol qualificazione ma Conti è insuperabile. La Cavese soffre ma si qualifica al turno finale dove affronterà il Rende.


Playout (domenica 21 ore 16)

girone A

Varesina-Verbania 2-1

La Varesina ce l'ha fatta, è salva! Il gol di Spadafora a metà del secondo tempo illude il Verbania. Un quarto d'ora più tardi Albizzati trova il pareggio che vale i tempi supplementari. Ai padroni di casa basterebbe mantenere l'1-1 al termine dei 120 minuti, ma Anzano decide di chiudere i conti e regala la permanenza nella categoria. Verbania retrocesso in Eccellenza dopo un tragico finale di stagione.

Bustese-Legnano 3-0
Che meravigliosa Bustese quella del derby odierno! Un tris senza pietà inflitto al Legnano, fermatosi sul più bello in un magico finale di stagione e costretto alla retrocessione in Eccellenza. Nodari e Pllumbaj indirizzano la sfida nel finale del primo tempo, poi Mavilla cala il tris nel recupero e i granata riescono nell'impresa della salvezza, un miraggio fino a qualche mese fa.

girone B

Olginatese-Lecco 2-3

Un gol di Caraffa al 93' regala la permanenza in Serie D al Lecco e condanna all'Eccellenza l'Olginatese. I bianconeri passano in vantaggio al 6' con Brognoli su punizione ma Cannataro su rigore pareggia al 22'. Ronchi ribalta la situazione a favore degli ospiti ma Mara pareggia subito due minuti dopo. La partita sembra diretta verso i supplementari ma Caraffa, al terzo minuto di recupero, supera Celeste e fa esplodere di gioia lo spicchio di tifosi blucelesti.

Scanzorosciate-Levico Terme 1-1 dts
Lo Scanzorosciate pareggia 1-1 in casa contro il Levico Terme nello spareggio playout del Girone B e strappa il pass per la prossima stagione di Serie D. I bergamaschi sbloccano il punteggio al 70' con Pellegris ma il Levico pareggia con Bazzanella, alimentando il sogno che però svanisce nei trenta minuti dei supplementari, in cui la formazione di Mezzanotti non riesce a trovare il gol vittoria. Finisce 1-1 dopo 120', lo Scanzorosciate 'vince' per miglior posizionamento in campionato mentre per il Levico si aprono le porte dell'Eccellenza.

girone C

Calvi Noale-Vigasio 0-0 dts
Lo 0-0 del Principale tra Calvi Noale e Vigasio certifica la salvezza della formazione di Soncin e condanna gli uomini di Cogliandro all'Eccellenza. I novanta minuti regolamentari non bastano per decretare il vincitore e neppure i due mini-tempi da quindici, nonostante l'assalto finale del Vigasio. Al 120' è 0-0, la Calvi Noale resta in Serie D per la migliore posizione al termine del campionato.

Tamai-Cordenons 1-0
Il gol di Paladin al 91' permette al Tamai di strappare la salvezza e condanna al contrario il Cordenons, costretto a retrocedere in Eccellenza. Il match è molto equilibrato con occasioni da ambo le parti: Buiatti è protagonista di un paio di interventi che salvano il Tamai così come Rigo. Il portiere del Cordenons, tuttavia, non può fare nulla sul tiro di Paladin nel recupero che certifica la permanenza in Serie D delle furie rosse.

girone D

Adriese-Ribelle 3-1
L'Adriese cala il tris contro la Ribelle e conquista la salvezza. I padroni di casa chiudono la prima ripresa sul risultato d 2-0, grazie ai centri di Marangon e Cesca. Intorno alla mezz'ora della ripresa gli ospiti accorciano le distanze con Bernacci, ma allo scadere ci pensa di nuovo Marangon a chiudere definitivamente il discorso.

Colligiana-Sangiovannese 2-1
La Colligiana batte 2-1 la Sangiovannese e conserva di diritto la categoria, condannando gli ospiti alla retrocessione in Eccellenza. La formazione toscana prima passa in vantaggio all'11' con Tognarelli, poi raddoppia nel finale di ripresa con Cristiano.  Il gol della bandiera aretina porta la firma di Bucaletti, a bersaglio all'82'.

girone E

Jolly Montemurlo-Ghivizzano 0-2 dts
Il Ghivizzano dovrà iniziare a chiamarlo San Zuppardo! L'attaccante ospite regala un sogno agli ospiti nei tempi supplementari con la sua letale doppietta e consente ai toscani di mantenere la categoria ai danni del Jolly Montemurlo, retrocesso invece in Eccellenza. Il Nelli torna a casa distrutto dopo i tragici tempi supplementari.

Fezzanese-Viareggio 1-2
Che rimonta del Viareggio! Aliboni e Marinai siglano un clamoroso uno-due nel secondo tempo dopo il vantaggio, al quarto d'ora della prima frazione, della Fezzanese con Cito. I bianconeri salvano così la propria stagione e restano in Serie D, mentre ai beniamini del Luperi non resta che piangere e ripartire dall'Eccellenza l'anno prossimo.

girone F

Alfonsine-Castelfidardo 0-1
L'Alfonsine cade in casa nella finale playout per mano di un Castelfidardo cinico e spietato, a cui basta il gol messo a segno al 62' da Montagnoli per raggiungere la salvezza. I padroni di casa, nonostante i favori del pronostico e due risultati su tre a disposizione, salutano dunque la D e scendono in Eccellenza.

girone G

San Teodoro-Muravera 2-2 dts
Partita palpitante tra San Teodoro e Muravera, terminata sul 2-2 dopo i tempi supplementari. Si salvano, dunque, i padroni di casa, grazie alle reti di Giannetti, che riprende il vantaggio ospite con Sogus nei minuti di recupero, e soprattutto di Prandelli, che al minuto 111 fa esplodere il Comunale e regala un altro anno in Serie D ai galluresi. Muravera retrocesso in Eccellenza per la peggior posizione in classifica.

girone H

Vultur Rionero-Madrepietra Daunia 0-1
La Madrepietra Daunia si aggiudica la finale playout del girone H, condannando la Vultur Rionero di Roberto Sosa alla retrocessione in Eccellenza. Al Corona decide la rete al 74' di De Luca: gioia incredibile per i pugliesi, al termine di una stagione a dir poco tribolata.

girone I

Roccella-Sarnese 0-1
La Sarnese batte 1-0 il Roccella al Ninetto Muscolo e conquista una meritata salvezza. Decide il match la rete di Della Monica all'84': match molto nervoso, entrambe le squadre terminano il confronto in dieci uomini.

Turno premilinare
Castrovillari-Sarnese 1-4 d.c.r (spareggio)

La Sarnese batte il Castrovillari ai rigori e condanna la squadra di casa alla retrocessione. I Granata invece affronteranno il Roccella al playout. Nella prima frazione di gioco gli ospiti si rendono pericolosi nei primi minuti ma Ragosta del Castrovillari spreca un paio di occasioni. Nella ripresa al 67' il Castrovillari passa in vantaggio con Gaetani ma nell'ultimo minuti di gioco la Sarnese acciuffa il pari con Talia. Ai calci di rigore la Sarnese si aggiudica la vittoria.

Redazione Datasport
loSpettacolo.it - la tua guida tv
Segnalazioni e Consigli

Scrivi alla redazione

di Datasport