20:29 - Mercoledì, 20 Agosto 2014


ore 22:57 - Domenica, 18 Maggio 2014


Serie A: tutti gli assist di giornata. Live

Segui in temporeale su Datasport le giocate decisive di tutte le partite di campionato

Dries Mertens. Foto www.imagephotoagency.it -
Dries Mertens. Foto www.imagephotoagency.it -

Segui tutta la Serie A in diretta e rivivi le emozioni partita per partita

La Serie A chiude la sua annata 2013-2014 con la 38esima e ultima giornata. Il turno si è aperto sabato con lo spettacolare 3-3 tra Udinese e Sampdoria nell'anticipo: si mette in mostra Okaka, un gol e due assist per lui. Nella domenica pomeriggio, invece, la Juventus supera quota 100 (arrivando esattamente a 102 punti) nella gara vinta 3-0 con il Cagliari. Perde la Roma contro il Genoa, gol di Fetfatzidis. Trionfo inutile per il Catania già retrocesso che piega 2-1 l'Atalanta, grazie a un gol e un assist di Bergessio.

In serata si aggiudica l'ultimo posto per l'Europa League: ad avaere la meglio è il Parma, che batte 2-0 il Livorno con una doppietta di Amauri. Incredibile beffa per il Torino, che sbaglia un rigore con Cerci a tempo scaduto e butta così l'occasione di accedere al trofeo continentale (con la Fiorentina finisce 2-2). Non serve a nulla al Milan la vittoria per 2-1 con il Sassuolo: anche i rossoneri restano fuori dalle Coppe. 

Cinque reti infine del Napoli al Verona con Mertens e Zapata protagonisti e vittoria della Lazio su rigore contro il Bologna. Sconfitta anche per l'Inter di Mazzarri che dopo essere passata in vantaggio con Andreolli, viene rimontata da una doppietta dell'ex Obinna.

Udinese-Sampdoria 3-3
0-1:
splendida palla di Gabbiadini per Okaka che di testa supera Brkic portando in vantaggio i blucerchiati. Assist di Gabbiadini
1-1:
Di Natale pareggia i conti trasformando una punizione dai 25 metri. Palla sotto l'incrocio, nulla da fare per Fiorillo. Nessun assist
2-1: Di Natale, servito da Pereyra, trafigge Fiorillo da due passi. Assist di Pereyra
2-2:
Okaka lancia in profondità Eder, che scatta sul filo del fuorigio e tutto solo sigla la rete del momentaneo pareggio. Assist di Okaka
2-3:
ancora Okaka protagonista, suo il lancio per Soriano che dribbla Brkic e deposita il pallone in fondo al sacco. Assist di Okaka
3-3:
retropassaggio errato di Wszolek, Di Natale si inserisce sulla traiettoria e batte Fiorillo in uscita. Nessun assist

Juventus-Cagliari 3-0

1-0: punizione spettacolare di Pirlo col pallone che rimbalza sulla traversa e sul corpo di Silvestri prima di terminare la sua corsa in rete. Nessun assist
2-0:
Llorente si libera in area e da due passi calcia in gol col destro. Nessun assist
3-0: Marchisio riceve palla in area da Llorente, con uno splenido tocco si libera di un difensore sardo e conclude a rete di destro. Nessun assist

Catania-Atalanta 2-1

1-0: Bergessio pesca Lodi dentro l'area e il centrocampista con un piattone di sinistro batte Sportiello. Assist di Bergessio
1-1: tiro da fuori di Denis, Frison respinge sulla traversa ma arriva Koné che ribadisce in rete. Nessun assist
2-1: un rigore di Bergessio riporta avanti i sicialiani. Nessun assist

Genoa-Roma 1-0
1-0: Nainggolan, ostacolato da Konatè, serve involontariamente Fetfatzidis che mette in rete con uno scavetto. Nessun assist

Chievo-Inter 2-1
0-1: punizione di Guarin, la difesa del Chievo respinge ma la palla finisce in area sui piedi di Andreolli che porta in vantaggio i nerazzurri. Nessun assist
1-1: Lazarevic pesca Obinna che da posizione defilata riesce con un gran sinistro a battere Carrizo. Assist di Lazarevic
2-1: Drame serve Obinna fuori area che di prima con un gran destro batte Carrizo. Assist di Drame

Lazio-Bologna 1-0
1-0: rigore di Biglia. Nessun assist

Fiorentina-Torino 2-2
1-0: rigore di Giuseppe Rossi. Nessun assist
1-1: grande azione di Cerci sulla destra e palla in mezzo per Larrondo che non sbaglia. Assist di Cerci
2-1: Cuadrado serve in area Rebic che di sinistro riporta avanti i viola. Assist di Cuadrado
2-2: i granata pareggiano con una splendida punizione di Kurtic direttamente nel set. Nessun assist

Milan-Sassuolo 2-1
1-0: gran sinistro dal limite di Muntari e rossoneri subito avanti. Nessun assist
2-0: i rossoneri raddoppiano con una punizione di De Jong deviata da un difensore del Sassuolo. Nessun assist
2-1: rigore di Zaza. Nessun assist

Parma-Livorno 2-0
1-0: corner di Cassano e Amauri di testa segna un gol importantissimo per l'Europa. Assist di Cassano
2-0: Biabiany la mette in mezzo per Amauri che ci prova di testa, Anania respinge ma l'attaccante del Parma ribadisce in gol. Nessun assist

Napoli-Verona 5-1
1-0: Mertens serve in area Callejon che di destro batte Nicolas. Assist di Mertens
2-0: Mertens serve Zapata in area che - spalle alla porta - controlla il pallone, si gira e trova lo spazio per battere col sinistro Nicolas. Nessun assist
3-0: cross d'esterno di Callejon per Zapata che di testa batte ancora Nicolas. Assist di Callejon
4-0: erroraccio di Albertazzi che sbaglia il disimpegno e serve Mertens. Il belga da solo contro Nicolas mette a segno il poker. Nessun assist
4-1: punizione di Iturbe deviata da Zuniga, Doblas battuto. Nessun assist
5-1: Insigne serve Mertens fuori area e il belga si libera del suo marcatore prima di liberare il destro che trafigge nuovamente Nicolas. Nessun assist

Le regole per l'assegnazione degli assist:

L’assist è quel passaggio da parte di un calciatore che crea un'occasione da gol e mette un proprio compagno in condizione di segnare. L’assist viene assegnato solo se chi ha ricevuto il passaggio effettivamente segna, senza essere obbligato a scartare nessun avversario, portiere escluso. Gli assist di giornata saranno valutati a discrezione della redazione di Datasport.

Queste sono le nostre specifiche:

- E' assist anche l’ultimo passaggio da palla inattive. Quindi anche da corner, calcio di punizione, fallo laterale e rimessa dal fondo.

- L'assist è tale se il marcatore segna senza aver "driblato" altri giocatori, escluso il portiere. Se il marcatore riceve, stoppa e segna: è assist. Se il marcatore riceve e "salta" uno o più avversari e segna: non è assist.

- Se il giocatore riceve e fa una prolungata azione personale, anche se non dribbla nessuno, o tira dalla lunghissima distanza: non viene considerato assist in quanto si è creato da solo l’occasione di segnare.

Redazione Datasport


© RIPRODUZIONE RISERVATA