> calcio > nazionali

Giovedì, 22 Settembre 2016 - 09:00

Euro 2020, la guida: logo, formula e città ospitanti

Il logo di Euro 2020 - Foto Uefa

La 16esima edizione dei Campionati europei sarà itinerante e si terrà in 13 Paesi. Ma c'è già l'incognita Roma



Sono passati poco più di due mesi dalla finale di Euro 2016 a Parigi, col clamoroso successo del Portogallo sulla Francia, che già si pensa in grande alla prossima edizione - la 16esima - in programma nel 2020. Un'edizione speciale che, per celebrare il 60esimo anniversario del torneo, sarà itinerante. L'Uefa ha infatti reso note le 13 città europee che ospiteranno le partite e tra queste, proprio nel giorno del no del sindaco Virginia Raggi alla candidatura delle Olimpiadi 2024, ci sarà anche Roma: la capitale ospiterà tre gare della fase a gironi e un quarto di finale. Le semifinali e la finale si giocheranno invece nel mitico stadio londinese di Wembley. La formula sarà identica a quella di Euro 2016: parteciperanno 24 squadre divise in sei gironi da sei squadre ciascuno: agli ottavi si qualificheranno le prime due classificate e le quattro migliori terze. Dalle qualificazioni usciranno 20 squadre, le rimanenti 4 conquisteranno la fase finale grazie alla nuova Uefa Nations League.
 

Le sedi. Le Nazionali dei Paesi ospitanti giocheranno due partite della fase a gironi in casa, ma nelle sfide a eliminazione diretta potranno giocare dovunque. In ogni girone potranno esserci al massimo due Nazionali dei Paesi ospitanti. Nel sorteggio dei gironi si terrà conto anche delle distanze di viaggio per agevolare il più possibile i tifosi: se possibile non si dovranno superare le due ore di volo tra due città ospitanti dello stesso girone.

Le parole di Malagò. Il presidente del Coni Giovanni Malagò - dopo il no del sindaco di Roma Virginia Raggi alla candidatura ai Giochi 2024 - ha espresso pesanti dubbi sulla possibilità di ospitare le partite di Euro 2020 allo stadio Olimpico: "In virtù delle maggiori esigenze dell'Uefa, dobbiamo investire circa 10 milioni e 600mila euro per ospitare le partite dell'Europeo 2020. Se viene meno la candidatura olimpica, quei soldi il Coni non può più tirarli fuori. Questo è il primo di tanti problemi".

L'elenco completo delle 13 città che ospiteranno Euro 2020
Finale e semifinali: Londra (Wembley)
Tre gare della fase a gironi e un quarto di finale: Baku, Monaco di Baviera, Roma e San Pietroburgo

Tre gare della fase a gironi e un ottavo di finale: Amsterdam, Bilbao, Bruxelles, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino e Glasgow

 

Redazione Datasport
loSpettacolo.it - la tua guida tv
Segnalazioni e Consigli

Scrivi alla redazione

di Datasport