12:31 - Venerdì, 25 Luglio 2014


ore 10:43 - Martedì, 8 Ottobre 2013


Scontri Bologna-Verona: perquisite abitazioni ultras

Identificati alcuni dei tifosi protagonisti dei tafferugli prima del match: per loro potrebbero scattare provvedimenti cautelari

Arrivano i primi provvedimenti dopo gli scontri tra gli ultras di Bologna e Verona prima della gara di campionato giocata domenica scorsa al Dall'Ara. Questa mattina la Digos ha fatto scattare in entrambe le città una serie di perquisizioni nelle abitazioni di alcuni degli ultras protagonisti degli scontri. Cinque sostenitori scaligeri sono stati accompagnati negli uffici della Digos della Questura di Verona. La loro posizione è in fase di accertamento ma, secondo quanto si è appreso da fonti investigative, nei loro confronti potrebbero scattare nelle prossime ore dei provvedimenti cautelari.     

Sarebbero in corso anche nel capoluogo emiliano arresti differiti, misure disposte dopo l'esame dei filmati su quanto avvenuto. Non è ancora stato fornito il numero di tifosi interessati dalle misure. Il bilancio degli scontri di domenica scorsa è di tre feriti tra i tifosi del Verona, portati via in ambulanza in condizioni non gravi, e di alcuni contusi tra i sostenitori rossoblù.

Le forze dell'ordine sono dovute intervenire con alcune cariche per impedire che i supporter di casa, in attesa dell'arrivo del pullman del Verona, si scontrassero con la tifoseria ospite, che stava giungendo dalla tangenziale assieme alla squadra di Mandorlini. La partita, proprio per questi motivi, è cominciata con 20 minuti di ritardo.

Redazione Datasport

Ricerca per tag
bologna verona scontri ultras

© RIPRODUZIONE RISERVATA