Basket, Serie A: il crollo di Pistoia contro Reggio è da record

Pubblicato il 13 novembre 2017 alle 15:22:25
Categoria: Notizie Basket
Autore: Luca Servadei

42 punti in 40 minuti di gioco: poco più di un canestro ogni giro di lancette. Una domenica da dimenticare quella della The Flexx Pistoia, uscita con le ossa rotte dal confronto con la Grissin Bon Reggio Emilia, ancora a caccia del primo successo stagionale. Gli uomini di coach Vincenzo Esposito sono incappati in una giornata da incubo, in cui non so mai riusciti a trovare confidenza con i ferri del Pala Bigi, incassando un pesantissimo 90-42 che riscrive una serie di record, tutti - neanche a dirlo - negativi.
 
Prima del -48 di Reggio Emilia, infatti, il massimo scarto passivo subito nella storia di Pistoia erano i 34 punti di differenza fatti registrare la scorsa stagione alla nona giornata contro Milano (104-70). Ritoccato anche il record societario negativo del minimo punteggio segnato in una singola gara; in precedenza erano i 55 punti realizzati sempre contro Milano nella stagione 2013/14 alla quarta giornata.
 
Ma le brutte notizie non finiscono qui. Lo 0/12 dalla lunga distanza è la peggior prestazione di sempre per Pistoia: nella scorsa stagione aveva tirato con il 7.7% (1/13) contro Capo d’Orlando all’undicesima giornata. I 42 punti segnati al Pala Bigi, infine, sono il peggior risultato dell'ultima decade di pallacanestro ed anche più. L’ultima volta che una squadra di Serie A aveva realizzato 42 punti o meno in campionato è stata nella stagione 2005/06 quando Siena-Avellino finì 87 a 42.

Blue Finance Forbes