> altri sport

Giovedì, 22 Settembre 2016 - 18:33

Roma 2024, Malagò: "Non esiste un piano B"

Giovanni Malagò - Foto www.imagephotoagency.it

Nel dayafter dello stop alla candidatura olimpica della capitale, il numero uno del Coni incontra Virginia Raggi: "Resta un'amarezza infinita"



I Giochi sono chiusi. In tutti i sensi, visto che anche Giovanni Malagò mette in archivio la candidatura olimpica di Roma 2024 dopo il parere contrario del sindaco dalla capitale, Virginia Raggi: "Teoricamente ci sono diversi piani B, ma non è la strada giusta, perderemmo credibilità - ammonisce il presidente del Coni intervistato da SkySport -. In passato ci sono stati Paesi che hanno continuato a sostenere la candidatura quando ci sono stati problemi con i comuni, sostituendo con un commissario le prassi tradizionali. Ma io dal primo giorno ho sostenuto che questa non sia la strada giusta".

Ironia della sorte, proprio oggi Malagò e Raggi si sono incontrati a Roma per la cerimonia di presentazione del logo di Euro 2020, il torneo calcistico che si svolgerà in varie stadi del Vecchio Continente, tra cui pure lo Stadio Olimpico: ". Sono le curiose circostanze del calendario e della vita delle persone, neanche uno sceneggiatore poteva immaginare una situazione del genere - scherza il numero uno del Coni, che ha salutato il sindaco con un baciamano -. Lo faccio sempre quando non ho confidenza con una persona. Se mi aspettavo delle scuse? Una donna non deve mai chiedere scusa. Resta comunque tanta amarezza".

Redazione Datasport
loSpettacolo.it - la tua guida tv
Segnalazioni e Consigli

Scrivi alla redazione

di Datasport